"Di fatto le unioni civili sono un matrimonio"

Secondo SOS Ragazzi le "civil partnership" alla tedesca proposte dal governo non si discostano troppo dal ddl Cirinnà

Roma, (Zenit.org) Redazione | 325 hits

Dopo la presentazione del disegno di legge Cirinnà, che prevede l’equiparazione delle coppie omosessuali unite civilmente al matrimonio tra un uomo e una donna, il presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, in un’intervista al quotidiano Avvenire ha annunciato il superamento di questo ddl a favore di una proposta ad hoc del Governo stesso.

«Renzi ha intenzione di basare la proposta di legge del Governo sul modello delle civil partnership tedesche che di fatto contengono gli elementi principali del ddl Cirinnà: equiparazione dell’unione delle coppie omosessuali alle coppie sposate e possibilità di adozione degli eventuali figli del partner. Non si chiamerà forse matrimonio – afferma Andrea Lavelli, responsabile di SOS Ragazzi – ma di fatto lo sarà”.

“È più che evidente che l’obiettivo del premier è far approvare una legge che snaturerà il concetto di famiglia. SOS Ragazzi rafforzerà l’impegno a favore dell’unica famiglia, quella naturale fondata sull’unione tra un uomo e una donna, l’unica in grado di generare e accudire la vita – conclude Lavelli – e continueremo a batterci per il diritto di ogni bambino ad avere un padre e una madre”.

SOS Ragazzi ha lanciato una petizione online indirizzata al presidente Renzi per bloccare la proposta di legge sulle unioni civili, disponibile all’indirizzo: http://www.sosragazzi.net/petizione-renzi.