Di fronte alla violenza, il Papa rivolge un appello al dialogo in Bolivia

| 890 hits

CITTA’ DEL VATICANO, lunedì, 15 gennaio 2007 (ZENIT.org).- Di fronte agli atti di violenza che hanno avuto luogo nella città boliviana di Cochabamba, Benedetto XVI ha rivolto un appello al “dialogo franco e rispettoso”.



Lo si può leggere in un telegramma indirizzato al Cardinale Julio Terrazas, Arcivescovo di Santa Cruz de la Sierra, a nome del Papa dal Cardinale Tarcisio Bertone.

Violenti scontri tra quanti chiedevano la rinuncia del governatore della provincia, Manfred Willa (oppositore del Presidente Evo Morales), che aveva proposto un referendum di autonomia, e i suoi sostenitori hanno provocato l’11 gennaio due vittime e un centinaio di feriti.

Nel messaggio, il Papa “desidera rendere noto il suo dolore per questi fatti, così come la sua speciale vicinanza ai pastori e a quanti si sforzano di mantenere la concordia cittadina e la convivenza pacifica, ricorrendo al dialogo franco e rispettoso per risolvere eventuali discrepanze”.

Il Santo Padre chiede al Signore di “dare a tutti un cuore pieno di fraternità e semplicità affinché la violenza di trasformi in collaborazione e si promuova così il bene comune”.