Dialogo interreligioso: concerto in onore di Benedetto XVI

L'orchestra West-Eastern Divan sarà a Castelgandolfo per la festa di san Benedetto

| 698 hits

ROMA, venerdì, 6 luglio 2012 (ZENIT.org) - Musicisti provenienti da vari Paesi del Medio Oriente si esibiranno in un concerto in onore di Papa Benedetto l'11 luglio prossimo – festa di san Benedetto da Norcia – a Castelgandolfo.

Il direttore d'orchestra argentino-israeliano Daniel Barenboim e l'orchestra West-Eastern Divan eseguiranno per il Pontefice opere di Ludwig van Beethoven (1770-1827). Il concerto avrà luogo nel quadro della tournée annuale dell'ensemble musicale, intitolata quest'anno “Beethoven per tutti”.

L'orchestra si esibirà dal 7 luglio al 3 agosto in vari Paesi europei, in particolare in Germania (Monaco e Berlino), Francia (Versailles), Svizzera (Ginevra), Inghilterra (Londra) e Austria, dove parteciperà al Festival di Salisburgo.

L'obiettivo dei concerti è promuovere la pace in Medio Oriente e sostenere i progetti educativi che l'orchestra organizza in Israele e in Palestina.

Esibendosi a Castelgandolfo, l’orchestra rende omaggio al Santo Padre, molto impegnato nel dialogo tra ebrei, musulmani e cristiani.

Il concerto si colloca alla vigilia del viaggio del Pontefice in Libano, dove consegnerà alla comunità cattolica la sua esortazione post-sinodale - una sorta di “road map” -, frutto della sua riflessione sul Sinodo dei Vescovi del 2010.

La West-Eastern Divan Orchestra è stata fondata da Daniel Barenboim e dall'intellettuale statunitense di origine palestinese Edward Said nel 1999. E' composta da musicisti provenienti da Israele, Palestina, Siria, Giordania, Egitto, Libano, Iran, Turchia e Spagna. Effettua ogni anno una tournée internazionale, desiderosa di diffondere il messaggio che “la musica può abbattere delle frontiere, anche se sembrano insuperabili”.

Un messaggio in piena sintonia con il concetto della musica nutrito da un Papa musicista.