Dibattito in Vaticano sul tema dei rapporti con il mondo musulmano

Per la XVII Plenaria del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti

| 811 hits

CITTA’ DEL VATICANO, venerdì, 12 maggio 2006 (ZENIT.org).- Dal 15 al 17 maggio prossimo, i membri e consultori del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti, riuniti – insieme ad operatori ed esperti di fama internazionale – nella loro XVII Sessione Plenaria, discuteranno sulla problematica della “Migrazione e itineranza da e per (verso) i Paesi a maggioranza islamica”.



A presentare il tema alla luce dei recenti documenti e congressi di questo Pontificio Consiglio – secondo quanto si legge in un comunicato –, sarà il Cardinale Renato Raffaele Martino, Presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace.

Il Segretario del Dicastero vaticano per i Migranti e gli Itineranti, l’Arcivescovo Agostino Marchetto, illustrerà poi i cambiamenti, il pensiero e l’opera del Dicastero dall’ultima Plenaria (17-19 maggio 2004), dedicata alla riflessione sulla necessità e la modalità del dialogo ecumenico, interreligioso e interculturale nel contesto della mobilità umana.

Padre Maurice Borrmans, M. Afr., già professore del PISAI (Pontificio Istituto di Studi Arabi e d’Islamistica), delineerà invece “la situazione generale per quel che concerne la vita dei cristiani nei Paesi a maggioranza islamica”, cui seguirà la presentazione, pure della situazione generale del dialogo islamo-cristiano, a cura del Segretario del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso, l’Arcivescovo Pier Luigi Celata.

Altri due interventi saranno quelli del Segretario vaticano per i Rapporti con gli Stati, l’Arcivescovo Giovanni Lajolo, e del Segretario della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, l’Arcivescovo Robert Sarah, che serviranno ad illustrare “le prospettive di miglioramento della situazione, rispettivamente in visione generale e dal punto di vista africano, che sta particolarmente a cuore alla Chiesa”.

Prenderanno la parola anche “’esperti’ sul terreno, in corrispondenza con i settori della mobilità umana ai quali si riferisce il Pontificio Consiglio: migranti, rifugiati, studenti esteri, nomadi e circensi, apostolato del mare, pastorale della strada e dell’aviazione civile (aeroporti), del turismo e dei pellegrinaggi”.

Infine, alle ore 11:45 di lunedì 15 maggio, i partecipanti saranno ricevuti in udienza dal Papa Benedetto XVI.