Dieci Piazze per Dieci Comandamenti a Bologna

La presentazione del progetto del Rinnovamento nello Spirito presso l'Istituto Veritatis Splendor

| 1544 hits

BOLOGNA, venerdì, 27 aprile 2012 (ZENIT.org) - “Non desiderare la donna d’altri” è il comandamento affidato all’Emilia-Romagna dal progetto nazionale “Dieci Piazze per Dieci Comandamenti” che assegna a dieci piazze d’Italia e a Roma uno specifico comandamento, distribuendo sul territorio italiano il celebre decalogo come chance di riflessione personale e animazione popolare in un momento storico difficile dal punto di vista economico, sociale, antropologico, educativo e spirituale.

Obiettivo dell’iniziativa è una rilettura propositiva e creativa dei Dieci Comandamenti, per mettere in risalto l’essenza umana e dunque civile dei comandamenti. Essi non sono una lista di divieti ma di possibilità basilari per il vivere in società. Rappresentano un’etica delle virtù contraria a quella dei vizi, frutto di un utilizzo della libertà senza argini. “Una libertà senza argini è già inferno” (Platone).

Il progetto regionale “Dieci piazze per Dieci Comandamenti”, presentato questa mattina in conferenza stampa all’Istituto Veritatis Splendor, è promosso dal movimento ecclesiale Rinnovamento nello Spirito Santo in occasione del suo 40° anniversario di nascita in Italia (il movimento è presente in Emilia-Romagna con 69 gruppi e 2 comunità, capillarmente attivo in tutte le Diocesi d’Italia con circa 200.000 aderenti e diffuso in 204 Paesi dei cinque continenti fra circa 100 milioni di cattolici).

Salvatore Martinez, Presidente Nazionale del Rinnovamento nello Spirito Santo, ha  presentato l’articolazione regionale del progetto, ovvero il concorso scolastico Quando l’amore dà senso alla tua vita - I Dieci Comandamenti, iniziative diocesane emiliano-romagnole che si protrarranno fino a settembre.

Il Concorso in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Patrocinio della Provincia di Bologna e della Arcidiocesi Bologna è rivolto agli alunni delle scuole, statali e parificate di tutti gli ordini e gradi dislocate sul territorio della provincia di Bologna.

Gli studenti potranno comporre elaborati per esprimere interrogativi, riflessioni ed esperienze sulla tematica del concorso secondo diverse tipologie: area letteraria (elaborato scritto, tema, componimento poetico); area multimediale (videoclip, sms, tweet, fotografia); area artistica (disegni, prodotti grafico pittorici, canzoni).

Il termine di presentazione degli elaborati conclusivi è previsto per il 31 maggio 2012, la premiazione si terrà il 29 settembre durante l’evento in Piazza Maggiore a Bologna. Il bando e ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.diecipiazze.it

Presentato, inoltre, l’evento conclusivo Dieci Piazze per Dieci Comandamenti che si terrà in Piazza Maggiore a Bologna il 29 settembre nell’ambito delle manifestazioni petroniane con un programma che prevede la testimonianza di personaggi noti sul comandamento affidato all’Emilia Romagna, la proiezione di un Messaggio del Santo Padre Benedetto XVI e la presenza dell’Arcivescovo di Bologna.

La conferenza stampa è stata introdotta dal prof. Adriano Guarnieri, portavoce di S.E.m. l’Arcivescovo di Bologna, e si è conclusa con l’intervento del dott. Mario Cavalieri Presidente del Comitato Eventi regionale del RnS.

Il concorso scolastico e l’evento in Piazza Maggiore a Bologna si svolgono con il patrocinio della Provincia di Bologna, della Arcidiocesi di Bologna e del Comitato per le Manifestazioni Petroniane.

L’iniziativa nazionale Dieci Piazze per Dieci Comandamenti, patrocinata dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, si svolge nell’anno del Sinodo sulla Nuova Evangelizzazione e alla vigilia dell’Anno della Fede voluti da Papa Benedetto XVI.