"Dio c'è e fa i miracoli"

Nel suo libro, Cristina Guarise, sostiene che la vera vita inizia quando si accettano i disegni di Dio

| 1298 hits

ROMA, sabato, 4 agosto 2012 (ZENIT.org) - “Dio C’è e fa i miracoli” pubblicato dalle Edizioni Segno (http://www.edizionisegno.it/), è un libro appena arrivato in libreria. L’autrice si chiama Cristina Guarise, è nata a Milano nel 1966 ma vive e lavora da dodici anni ai piedi delle colline pavesi.

Dopo un passato piuttosto "turbolento", all'età di 33 anni scopre che ciò che mancava alla sua vita era semplicemente il rapporto primario per ciascun essere umano, ovvero quello con Dio. 

L’incontro con un frate di nazionalità argentina ha segnato la svolta che attendeva sin da bambina ed è stato il primo fondamentale passo verso una conversione totale che nessuno certamente si aspettava.

La gran voglia di comunicare a tutti dove sia possibile trovare finalmente un po’ di vera pace, l’ha spinta a scrivere alcuni libri, che lei definisce “Libri al contrario”, il cui messaggio principale rimane sempre la certezza che, per chiunque,  sia possibile una completa rinascita, dove la fine non è mai tale, ma corrisponde ad un nuovo inizio dell’esistenza.

Sostiene la Guarise “Non importa ciò che si è compiuto fino ad oggi.  Nel momento in cui decidiamo di cambiare noi stessi per conformarci al progetto che Dio ha pensato per noi, ecco manifestarsi con chiarezza la nostra vera essenza. La Vera Vita comincia da qui. Adesso. Anche per te.

Nel libro “Dio c’è e fa i miracoli” la Guarise trae una serie di riflessioni su ciò che significa essere veramente cristiani e cattolici oggi, evitando di cadere nei luoghi comuni che minano la nostra fede e la nostra credibilità.

Nella seconda parte del libro si trova una piccola raccolta di esperienze realmente accadute, per comprendere quanto le presenze angeliche siano sempre al nostro fianco.

Secondo l’autrice “Dio c'è”, e fa miracoli spesso servendosi degli angeli che, intervenendo silenziosi ma con decisione, danno vita a quelle "sincronie" con le quali desiderano solamente condurci all'amore.

La Guarise è convinta che il caso non esiste, ma è il nome con cui gli atei chiamano Dio per negarne l'esistenza.

Tutto viene da Dio e tutto gli appartiene. A noi è dato di rispettare il creato e le creature, compreso noi stessi..