Discorso del Papa al presidente della Federazione Luterana Mondiale

Ricevendo una delegazione luterana questo giovedì in Vaticano

| 874 hits

CITTA' DEL VATICANO, giovedì, 16 dicembre 2010 (ZENIT.org).- Riportiamo di seguito il discorso che Papa Benedetto XVI ha rivolto questo giovedì a una delegazione della Federazione Luterana Mondiale, guidata dal suo presidente, Munib A. Younan.

* * *


Caro Vescovo Younan,  cari amici luterani,

sono felice di salutare voi,  rappresentanti della Federazione Luterana Mondiale, in occasione della vostra visita ufficiale a Roma. Porgo i miei cordiali migliori auspici al Vescovo Munib Younan e al Reverendo Martin Junge per le loro elezioni rispettivamente a Presidente e a Segretario Generale, insieme con le mie preghiere per il loro mandato.

Cinque anni fa,  all'inizio del mio pontificato,  ho avuto la gioia di ricevere i vostri predecessori e di esprimere la mia speranza che i contatti stretti e il dialogo intenso che hanno caratterizzato le relazioni ecumeniche fra cattolici e luterani continuino a recare frutti abbondanti. Con gratitudine possiamo valutare i frutti numerosi e significativi prodotti da questi decenni di dibattiti bilaterali. Con l'aiuto di Dio è stato possibile lentamente e con pazienza rimuovere le barriere e promuovere i vincoli visibili di unità per mezzo del dialogo teologico e della cooperazione pratica, in particolare a livello di comunità locali.

Lo scorso anno è stato celebrato il decimo anniversario della firma della Dichiarazione congiunta sulla dottrina della giustificazione, che si è dimostrata un passo importante lungo il difficile cammino verso il ripristino della piena unità fra cristiani e uno stimolo a un ulteriore dibattito ecumenico. In questi anni che portano al cinquecentesimo  anniversario degli eventi del 1517, cattolici e luterani sono chiamati a riflettere di nuovo su dove il nostro cammino verso l'unità ci ha condotto e a implorare la guida e l'aiuto del Signore per il futuro. Sono lieto di osservare che, per l'occasione, la Commissione internazionale luterano-cattolica  per l'unità sta preparando un testo congiunto che documenterà che cosa i luterani e i cattolici,  a questo punto, sono in grado di affermare insieme a proposito delle loro relazioni più strette dopo quasi cinque secoli di separazione. Per spiegare ulteriormente l'idea di Chiesa,  che è il punto focale del dialogo ecumenico oggi,  la Commissione sta studiando il seguente tema: Battesimo e crescente comunione ecclesiale. Spero che queste attività ecumeniche offrano nuove occasioni ai cattolici e ai luterani di crescere avvicinandosi di più nella vita, nella testimonianza del Vangelo e nei loro sforzi per portare la luce di Cristo in tutte le dimensioni della società.

In questi giorni di gioiosa preparazione per la celebrazione del Natale,  affidiamoci gli uni agli altri e affidiamo la nostra ricerca comune di unità al Signore, il quale è la novità autentica che supera tutte le nostre umane aspettative (cfr. Ireneo, Adv. Haer., iv, 34, 1).

Che la pace e la gioia di questo tempo di Natale sia con tutti voi.

[© Copyright 2010 - Libreria Editrice Vaticana, traduzione a cura de “L'Osservatore Romano”]