Domani le semifinali della Clericus Cup

Le stesse squadre del 2009 si giocheranno il "mondiale di calcio vaticano"

Roma, (Zenit.org) Daniele Trenca | 364 hits

La Clericus Cup entra nel vivo con le due semifinali in programma domani mattina sul campo dell'Oratorio San Pietro, in via Santa Maria Mediatrice, 24. Due sfide importanti da cui usciranno le due finaliste della settima edizione della Clericus in programma il prossimo sabato.

Si partirà subito (alle ore 9) con la sfida tra i campioni in carica del Collegio Nordamericano Martyrs e i ragazzi del Collegio Urbano. Alle 12 invece sarà un vero e proprio "mezzogiorno di fuoco" con il derby mariano tra il Redemptoris Mater (tetracampeon del torneo) ed il Mater Ecclesiae. Se si considera che si giocherà nel mese dedicato alla Madonna questa sfida avrà un sapore ancor più particolare.

I ragazzi del Collegio Urbano (ribattezzati da molti come i 'Leoni d'Africa' per la loro nutrita pattuglia africana), saranno guidati come sempre dal loro leader Mark Paver, ed affronteranno la squadra che ha cucito sul petto lo scudetto, ottenuto lo scorso anno dopo un'avvincente cavalcata. Gli africani, capeggiati da mister Koetlisi, cercheranno la loro prima vittoria all'ombra del Cupolone contro la compagine a stelle e strisce, che nelle ultime sei edizioni è sempre arrivata in semifinale.

La sfida più sentita è certamente il "derby mariano" tra due formazioni che cercano il riscatto. Sarà interessante sapere quali colori mariani coloreranno la finale di sabato prossimo: se il gialloblu dei neocatecumenali oppure i biancocelesti dell'Ecclesiae. Il Redemptoris Mater manca in finale dal 2010, quando vinse il suo terzo titolo. Un digiuno troppo lungo, per una formazione che ha vinto sia nel 2007 che nel 2009. Sarà la loro quinta semifinale. Il Mater Ecclesiae invece conta di ripetere la finale del 2008, quando sconfisse per 2-1 proprio i 'cugini' neocatecumenali aggiudicandosi il titolo vaticano. Una sfida nella sfida anche in attacco, tra il bomber brasiliano del Mater, Kalevski e il romano Rebeggiani per il RedMat.

Sul calendario liturgico ricorre la festività dell'Ascensione del Signore, e domani sarà il rettangolo di gioco dell'Oratorio San Pietro a decretare quali saranno le formazioni che saliranno verso il “paradiso calcistico” per aggiudicarsi la coppa del Mondiale Pontificio, proprio nel weekend che ricorrerà la festività della Pentecoste.