Due appuntamenti del Pontificio Consiglio per la Famiglia aperti al pubblico

Domani la Giornata Ecumenica Internazionale, organizzata insieme al Dicastero per l'Unità dei Cristiani e al Patriarcato di Mosca, Venerdì e sabato un convegno sulla crisi tra le generazioni

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 317 hits

Due importanti appuntamenti per il Pontificio Consiglio per la Famiglia, aperti alla partecipazione del pubblico nei giorni di domani, e venerdi e sabato prossimi. Entrambi si terranno presso la Sala Pio XI in Piazza San Calisto 16, Roma.

Il primo appuntamento è la Giornata Ecumenica Internazionale, organizzata insieme al Dicastero per l’Unità dei Cristiani e al Dipartimento per le Relazioni esterne del Patriarcato di Mosca. Tema dell'incontro è “Ortodossi e cattolici insieme per la famiglia”, e si svolgerà domani, a partire dalle ore 10. Oltre al presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia, mons. Vincenzo Paglia, interverranno il metropolita di Volokolamsk, Hilarion; lo psicoanalista Paolo Ferliga; il docente di Scienze pastorali ed ecclesiastiche a Mosca Michail Zheltov; il docente di Esegesi del Nuovo Testamento alla Pontificio Università Lateranense Antonio Pitta; il direttore del Centro russo ortodosso “La vita”, Maksim Obuchov.

Il secondo appuntamento del Dicastero è invece il Convegno di studi dal titolo “Ho ricevuto, ho trasmesso: la crisi dell’alleanza tra le generazioni”, che si terrà venerdi 15 e sabato 16 novembre. Sarà sempre mons. Paglia ad aprire i lavori della prima giornata, mentre l'introduzione della giornata di sabato sarà affidata al vescovo di Novara, mons. Franco Giulio Brambilla. Relatori saranno Mauro Magatti e Francesco Botturi, dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; Margherita Pelaja, della Società Italiana delle Storiche e della Società dell’Enciclopedia Italiana; gli psico-analisti Francesco Stoppa, Massimo Recalcati e Mary Balmarie; i teologi Xavier Lacrois e Pierangelo Sequeri; la storica Lucetta Scaraffia con la filosofia Claudia Mancina, dell’Università “La Sapienza” di Roma.