Durante la Sede vacante, torna al centro il Cristo della Sindone

Al Regina Apostolorum di Roma, un simposio con i maggiori esperti di Sindonologia per il Convegno "Sindone e Nuova Evangelizzazione"

Roma, (Zenit.org) | 836 hits

Immagine della Passione che parla all’uomo contemporaneo e via privilegiata per la Nuova Evangelizzazione. Il Sacro Telo sarà al centro del Convegno “Sindone e Nuova Evangelizzazione”, che si terrà domani e sabato (1 e 2 marzo 2013), nella cornice dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma.

L’evento, che riunirà alcuni tra i più importanti studiosi della Sindone, si svolge nel contesto dell’Anno della Fede e intende essere un vero atto di evangelizzazione, per rimettere al centro Cristo nei primi due giorni di Sede Vacante. Per tale ragione sarà anche trasmesso in diretta streaming sul sito www.uprait.org.

“Chi sono io per voi, per la cultura odierna e per il mondo di oggi?”. Così la Sindone interroga l’uomo attuale. A questa domanda di senso intende rispondere il Convegno che avrà inizio domani alle 15.30 presso l’Auditorium Giovanni Paolo II del Regina Apostolorum, mentre a Torino si prepara un’ostensione televisiva della Sindone.

Dopo i saluti introduttivi – da parte del Rettore Magnifico padre Pedro Barrajon LC, di monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, di padre Rafael Pascual LC, direttore dell’Istituto Scienza e Fede e di monsignor Franco Perazzolo, del Pontificio Consiglio della Cultura –, il primo giorno dei lavori (1 marzo, 15.30-19.30) si aprirà con un intervento di padre Héctor Guerra LC, presidente di Othonia-Diploma in Studi Sindonici, su “Sindone e Nuova Evangelizzazione nel mondo”, cui seguirà un ricordo del sindonologo monsignor Giulio Ricci, nel centenario della nascita, da parte del professor Antonio Cassanelli.

Proprio perché il Convegno si svolge nel contesto dell’Anno della Fede, nella sessione Sindone e Kérygma, moderata dal giornalista del Tg1 Piero Damosso e introdotta da una lettura dell’attrice Cinzia Carrea, sarà declinato il Credo, dalla Passione sotto Ponzio Pilato (padre Gianfranco Berbenni OFM Cap, sindonologo,) alla Crocifissione e morte (professor Pierluigi Baima Bollone, medico legale), fino alla sepoltura (padre Berbenni) e alla resurrezione (padre Héctor Guerra LC).

Seguiranno le relazioni su “Sindone e Fede” (monsignor Giuseppe Ghiberti, assistente del Custode della Sindone), “Sindone e Ora di religione” (Andrea Monda, Eleonora Panichelli, Livio Giorgioni), “Sindone e Vita” (Barrie Schwortz e padre Andrew Dalton LC).

La prima giornata si concluderà con l’esibizione del Coro e Orchestra del Centro Studi Superiori dei Legionari di Cristo, diretto da monsignor Marco Frisina e la Celebrazione eucaristica con Liturgia della Sindone.

Il 2 marzo, durante la sessione Sindone e Comunicazione (9.30-13), moderata dallo scrittore e giornalista di Famiglia Cristiana Saverio Gaeta, dopo i saluti di monsignor Domenico Pompili, sottosegretario della Conferenza Episcopale Italiana e direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali, saranno svolti interventi su “Sindone: Comunicazione, Linguaggio scientifico ed Evangelizzazione” (professor Bruno Barberis, direttore del Centro internazionale di Sindonologia), “Sindone e Tv” (Marco Aleotti, regista di Porta a Porta), “Sindone e Cinema” (Alberto Di Giglio, docente di Cinema religioso), “Sindone e Omiletica” (padre Nicola Tovagliari LC), “Spiritualità e Predicazione” (don Fabio Rosini, direttore del Servizio per le Vocazioni del Vicariato di Roma).

Un importante momento d’arte sarà la lettura di passi dei Papi sulla Sindone, da parte di Rosario Tronnolone, giornalista di Radio Vaticana (Paolo VI), dell’attore Michele Placido (Giovanni Paolo II) e dello speaker Rai Piero Bernacchi (Benedetto XVI). Sarà inoltre lanciato il concorso sul Volto e il Crocefisso sindonico.

L’iniziativa è promossa dall’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, dall’Istituto Scienza e Fede e da Othonia – Diploma in Studi Sindonici. Il Convegno gode dei Patrocini dei Pontifici Consigli della Cultura e per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Italiana e dell’Istituto Veritatis Splendor di Bologna, e si avvale della collaborazione di Condor Pictures, della Fondazione Dignitatis Humanae, di Avvenire, di Radio Vaticana e di Partecipazione e Solidarietà Onlus.