Esiste ancora Dio per i giovani di oggi?

Dibattito all’Università Europea di Roma

| 967 hits

di Antonio Gaspari

ROMA, domenica, 2 marzo 2008 (ZENIT.org).- Dio esiste oppure no? Ai giovani interessa questa domanda? Sembrerebbe di no, ma il Centro Pascal è convinto che i giovani stiano cercando implicitamente o esplicitamente la risposta a tale quesito.

Per questa ragione martedi 4 marzo, alle 18:00, presso l’Università Europea di Roma (via degli Aldobrandeschi 190) ci sarà una conferenza-discussione su “Le ragioni dell’ateismo odierno”.

A guidare questo primo incontro di un’eventuale serie di dibattiti su temi fondamentali per la vita umana, sarà padre Alfonso Aguilar, L.C., docente di Filosofia presso l'Ateneo Pontificio “Regina Apostolorum”.

Milena Fiorenza, una delle organizzatrici, ha rivelato a ZENIT di aver avuto l'idea per questa conferenza-discussione dopo aver visto assieme ad alcune amiche un talk-show sulla vicenda del Papa a “La Sapienza” al quale era intervenuto l’ateo matematico Piergiorgio Odifreddi, che poneva in dubbio l’esistenza di Dio.

“Le mie amiche ed io siamo rimaste un po’ deluse perché in TV non si davano risposte soddisfacenti – ha ammesso –. Così ci siamo chieste se non sia meglio cercare le risposte sull’esistenza di Dio e su temi di tale importanza al di fuori dei talk-show”.

“Per questo motivo, abbiamo pensato di formare un circolo di dibattiti per ragionare su questi temi col fine di dare un orientamento più deciso alla nostra vita”, ha spiegato poi.

“In realtà il Centro Pascal è soltanto un’idea – ha aggiunto – . Vorremmo infatti istituire un centro con dei giovani come noi interessati a partecipare periodicamente a dei dibattiti formativi”.

In merito a questo primo dibattito, Milena ha spiegato che “facendo un giro per le librerie e vedendo in TV personaggi come Odifreddi, ci siamo accorte che c’è un ritorno dell’ateismo militante a livello accademico”.

“Pensiamo, ad esempio, al bestseller L’illusione di Dio di Richard Dawkins, e ai libri di Carlo Augusto Viano, Paolo Flores d’Arcais, Christopher Hitchens, Michel Onfray, il quale ha pubblicato di recente il suo Trattato di ateologia. Quindi pensavamo che bisogna prendere sul serio le ragioni dell’ateismo”.

Il dibattito sarà così articolato: “padre Aguilar presenterà una panoramica di questi autori atei e dei loro scritti, fornendoci delle citazioni in modo imparziale”.

“Dopo di che si lascerà la parola ai noi giovani perché possiamo esprimere il nostro parere circa la ragionevolezza o meno degli argomenti presentati”, ha aggiunto l'organizzatrice dell'incontro.

“In questo modo – ha spiegato –, noi stessi potremmo trovare motivi razionali della nostra convinzione o meno sull’esistenza di Dio”.

“A noi, infatti, interessa cercare la verità e trovare ragioni profonde in cui credere – ha precisato – . Non vogliamo accontentarci di risposte superficiali”.

Chiunque voglia manifestare la propria adesione o ricevere maggiori informazioni, può scrivere all'indirizzo email: centropascal@gmail.com o chiamare al numero 334.1919.271.