Esiste il diritto di morire?

Da questa domanda nasce "Segni del vero - Le ragioni per credere", quinto incontro di un ciclo iniziato a novembre a Desenzano del Garda

Brescia, (Zenit.org) Elisabetta Pittino | 382 hits

Esiste il diritto di morire? È l’interrogativo che viene posto all’interno del ciclo di incontri Segni del vero - Le ragioni per credere. Si tratta di sette incontri, iniziati nel novembre scorso, su temi controversi, delicati, difficili.

L’iniziativa è stata promossa dalle parrocchie Duomo e San Giuseppe Lavoratore di Desenzano del Garda, in provincia di Brescia, ma in Diocesi di Verona.

Il 5° incontro, Esiste il diritto di morire?, pone una domanda certamente attuale ed oggetto, spesso, di dibattiti ideologici, che non tengono conto dell’uomo-persona e delle conoscenze scientifiche.

Relatore è il prof. Massimo Gandolfini, Direttore del Dipartimento di Neuroscienze della Fondazione Poliambulanza di Brescia, primario di Neurochirurgia, Vicepresidente Nazionale dell’Associazione Scienza e Vita. Il prof. Gandolfini è l’autore del libro I volti della coscienza (ed. Cantagalli), dove affronta, tra l’altro, le realtà del coma, dello stato vegetativo nelle sue diverse forme, dal punto di vista del paziente e del medico.

Il relatore aiuterà a dare una risposta a questa domanda, dal punto di vista medico-scientifico ed umano.

L’appuntamento sarà martedì 29 Aprile 2014  alle ore 20.45, presso l’Auditorium Giovanni XXIII in Piazza Garibaldi 5, a Desenzano.