Festival Biblico: una conversazione sulla custodia del Creato

Domani, alla Libreria San Paolo Gregoriana di Padova, sarà presentato il volume, promosso dalla CEI, che raccoglie i contributi del gruppo di studio sull'argomento

Padova, (Zenit.org) | 313 hits

Domani, giovedì 30 maggio, alle ore 18, alla Libreria San Paolo Gregoriana di via Vandelli 6, a Padova, prima conversazione prevista all’interno del calendario degli appuntamenti padovani delFestival Biblico 2013.

Simone Morandini, teologo e tra i curatori del volume Custodire il creato. Teologia etica e pastorale introdurrà la presentazione del volume e la riflessione che vede gli interventi di mons. Paolo Doni, vicario generale della Diocesi di Padova; Gianluigi Brena, filosofo dell’Istituto Filosofico Aloisianum di Padova e Giuseppe Quaranta, docente di teologia morale della Facoltà Teologica del Triveneto.

Il volume raccoglie alcuni contributi collegati a iniziative del gruppo di studio “Custodia del creato”, promosso presso la Segreteria Generale della CEI dall’Ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro insieme al Servizio nazionale per il progetto culturale, con i quali hanno collaborato l’Associazione Teologica Italiana (ATI) e l’Associazione Teologica Italiana per lo studio della morale (ATISM).

Morandini, Brena e Quaranta sono tra gli autori di questi contributi.

L’appuntamento è organizzato da Fondazione Lanza, Pastorale sociale e del lavoro della Diocesi di Padova.

SCHEDA LIBRO

Custodire il creato. Teologia, etica e pastorale (Edb, Bologna 2013)

A cura di: Ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro della CEI - Servizio nazionale per il progetto culturale della CEI, pp. 206, prezzo: euro 12.00

C'è un pensiero teologico sui problemi ambientali? La domanda non vuole essere né retorica né provocatoria: una riflessione teologica su questi temi non solo è possibile ma auspicabile, a maggior ragione in Italia, all’interno di una Chiesa fortemente radicata nel territorio.

Tale riflessione, però, non ambisce a rimanere confinata nelle sacrestie o nelle Facoltà teologiche: il bisogno ecclesiale di approfondimento teologico si sposa perfettamente con l’esigenza diffusa di uno sguardo ricco di contenuti, concetti e metodi sui problemi ambientali.

L’attenzione costante dedicata da Benedetto XVI al tema della creazione e della custodia del creato costituisce inoltre un forte stimolo ad articolare una riflessione teologica che innervi e arricchisca il pensiero e l'azione.

Il volume invita a pensare l’incontro tra Dio e l’uomo nel luogo e nel tempo che Dio stesso ha creato. I diversi contributi propongono un’articolazione delle tematiche volta a segnalare modi e concetti utili a ripensare ed educare cristianamente la sensibilità per i problemi ambientali.

 Indice:

- Introduzione, R. Presilla

- Presentazione, R. Repole, S. Bastianel

- Educare alla custodia del creato, A. Casile

- Confessare il Creatore, custodire il creato. Ripensare un percorso di ricerca, S. Morandini

- «E Dio vide che ciò era buono», A. Barbi

- Una responsabilità filiale. Teologia della creazione e questione ambientale, F. Scanziani

- Dottrina sociale della Chiesa e responsabilità per il creato, L. Lorenzetti

- Una spiritualità ecologica dell’abitare, un’etica del custodire, G. Quaranta

- Custodire la terra per il bene comune, P. D. Guenzi

- Custodire il creato, rinnovare le pratiche. Prospettive per una pastorale del creato, L. Bressan

- L'esperienza di pastorale del creato della diocesi di Brescia, G. Scalmana

- Custodire il creato: rinnovare le pratiche, M. Mascia