"Festival Internazionale Laurenziano d'organo"

Oggi a Perugia la conferenza stampa di presentazione delledizione 2012 dell'evento

| 803 hits

PERUGIA, lunedì, 9 luglio 2012 (ZENIT.org) - Oggi, alle ore 11, a Perugia, presso la sala del Dottorato delle Logge della cattedrale di San Lorenzo, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2012 del “Festival Internazionale Laurenziano d’organo” promosso in occasione della solennità liturgica del santo titolare della cattedrale.

Il “Festival” è in programma dal 4 al 12 agosto ed è un evento molto significativo che ormai si inserisce nella variegata proposta artistico-musicale dell’estate perugina, che va da Umbria Jazz (luglio) alla Sagra musicale umbra (settembre).

Interverranno all’incontro con la stampa mons. Fausto Sciurpa, presidente del Capitolo della cattedrale, ed il maestro Adriano Falcioni, direttore artistico del “Festival”.

«Dopo il successo della precedente edizione – commentano i promotori dell’evento –, anche quest’anno si ripropone il “Festival Internazionale Laurenziano d’organo” che si terrà nella cattedrale di San Lorenzo in Perugia. Ben sette i concerti d’organo in programma, che vedranno come protagonisti alcuni tra i più accreditati interpreti sulla scena internazionale che si esibiranno al monumentale organo Tamburini della nostra cattedrale».

Quest’organo, con più di cinquemila canne, è stato progettato ed inaugurato nel 1967 dal maestro Fernando Germani, organista italiano più importante al mondo della sua epoca. L’organo della cattedrale di San Lorenzo è uno strumento adatto per grandi repertori sinfonici dall’Ottocento in poi, collocato in un ambiente dall’acustica molto grande.

Tema comune dei sette concerti dell’edizione 2012 del “Festival Internazionale Laurenziano d’organo” è “La trascrizione organistica”. «Alcuni dei brani proposti – spiegano i promotori – saranno trascrizioni per organo da famosi brani sinfonici, come la “Quarta sinfonia” di Brahms, i “Giochi d’acqua” di Haendel, “Ouvertures d’opera” (“Nozze di Figaro” di Mozart, “Tannhauser” di Wagner).

All’organo della cattedrale di San Lorenzo si alterneranno i tedeschi Rudolf Kelber e Wolfgang Kleber, rispettivamente titolari di famosi strumenti ad Amburgo e Darmstadt e gli italiani Emanuele Vianelli, organista del duomo di Milano, ed Eugenio Fagiani di Bergamo. Matteo Venturini di San Miniato sarà il giovane emergente scelto quest’anno. L’11 agosto è in programma anche il consueto concerto dell’organista della cattedrale di Perugia e direttore artistico del “Festival”, il maestro Adriano Falcioni.