Filippine: al via in Quaresima la campagna "Fast2Feed - Digiunare per nutrire"

L'iniziativa chiede ai fedeli di donare il denaro risparmiato per il cibo il mercoledì delle ceneri, per sfamare 250mila bambini malnutriti nell'arcipelago

Roma, (Zenit.org) Redazione | 289 hits

E' stata soprannominata "Fast2Feed" (Digiunare per nutrire), la campagna di raccolta fondi lanciata da Pondo ng Pinoy, ente caritativo fondato dal card. Gaudencio Rosales che ha l'obiettivo di raccogliere denaro sufficiente per sfamare almeno 250mila bambini malnutriti in tutto l'arcipelago delle Filippine. L'iniziativa domanda a tutti fedeli di donare il denaro risparmiato per l'acquisto di cibo il prossimo 5 marzo, mercoledì delle Ceneri e giornata di digiuno per i cattolici.

In prima fila a promuovere il progetto - riferisce l'agenzia AsiaNews - c'è il card. Luis Antonio Tagle, arcivescovo di Manila, che ha invitato la comunità a donare fondi a favore dei bambini malnutriti, in particolare quelli che vivono nelle aree colpite da terremoti o dal passaggio del tifone Hayan nel novembre scorso. Il porporato, che presiede la fondazione Pondo ng Pinoy - chiamata a verificare l'attuazione del programma di aiuti Hapag Asa - ha riferito che almeno 50mila dei 250mila bambini sfamati con i fondi raccolti "provengono da aree segnate dalle calamità naturali" lo scorso anno.

Per alleviare le sofferenze dei bambini malnutriti, Hapag Asa cerca di intensificare le campagne di raccolta fondi coinvolgendo le diocesi interessate. Il progetto - spiega ancora AsiaNews - riguarda bambini di età compresa fra i 6 mesi e i 12 anni, i quali, ricevono una volta al giorno, per cinque giorni a settimana, generi alimentari e di conforto, per un totale di almeno sei mesi. Il costo semestrale è di 1200 pesos (poco più di 26 dollari) per bambino. Il programma fornisce inoltre nozioni e corsi ai genitori, per insegnare loro come nutrire al meglio i loro figli, e anche informazioni e competenze di base per poter ottenere un impiego o avviare un'attività propria.

Dal 2004, anno della sua istituzione, il Pondo ng Pinoy ha raccolto nell'anno fiscale 2012-13 un totale di 15,8 milioni di pesos, circa 280mila euro, grazie anche all'incoraggiamento alla gente a donare 25 centesimi al giorno nelle varie parrocchie e scuole.