Firmato Accordo tra Serbia e Santa Sede

Siglato stamane a Belgrado, l'accordo conferma principi e disposizioni della collaborazione dei due Stati nel settore dell'insegnamento superiore

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) | 294 hits

È stato firmato questa mattina, nel Palazzo di Serbia a Belgrado, un Accordo tra la Santa Sede e la Repubblica di Serbia sulla collaborazione nell’insegnamento superiore, con cui vengono confermati principi e definite disposizioni circa la collaborazione fra le due Parti nel settore dell’insegnamento superiore.

Per la Santa Sede ha firmato mons. Dominique Mamberti, Segretario per i Rapporti con gli Stati, e per la Serbia il sig. Ivica Dačić, Primo Vice-Presidente del Governo e Ministro degli Affari Esteri.

Tale Accordo - spiega un comunicato della Sala Stampa vaticana -prevede che le Parti si impegnino di favorire la collaborazione nel settore dell'insegnamento superiore e di promuovere i contatti diretti tra le istituzioni di tale tipo. Inoltre, esse si impegneranno ad uniformare le questioni riguardanti il riconoscimento reciproco dei titoli accademici e degli atti pubblici attestanti il conseguimento dell'istruzione superiore.

Per applicare l'Accordo, le due Parti stipuleranno successivamente i relativi protocolli addizionali, con i quali saranno definite le attività concrete, nonché le condizioni organizzative e finanziarie dell'applicazione. L’Accordo riconosce anche il diritto della Chiesa cattolica in Serbia di fondare e dirigere Istituzioni di studi superiori sia per le discipline ecclesiastiche sia per le altre materie di studi superiori.

L'intesa entrerà in vigore alla data in cui viene ricevuta l'ultima informazione, giunta per via diplomatica e relativa all'adempimento di tutti i requisiti, che sono previsti dalle normative interne delle due Parti per l'entrata in vigore del presente Accordo.