George Pell: l'unico porporato australiano

L'arcivescovo di Sydney è stato proclamato cardinale da Giovanni Paolo II nel 2003

Roma, (Zenit.org) | 974 hits

Il cardinale George Pell è nato a Ballarat, l’8 giugno 1941, ed ha portato avanti i suoi studi in questa città, al Loreto Convent e al St. Patrick’s College. Ha studiato come seminarista al Corpus Christi College, a Werribee, e al Collegio Propaganda Fide a Roma. È stato ordinato sacerdote per la diocesi di Ballarat dal cardinale Gregiore-Pierre Agagianian nella Basilica di San Pietro, in Vaticano, il 16 dicembre 1966.

Il 21 maggio 1987, Pell è stato ordinato vescovo ausiliario dell’arcidiocesi di Melbourne e vescovo titolare di Scala dall’arcivescovo Sir Frank Little nella Cattedrale di San Patrizio.

Il 19 luglio 1996 papa Giovanni Paolo II ha annunciato la nomina di monsignor Pell come settimo arcivescovo metropolita di Melbourne. Il presule si è insediato come arcivescovo il 16 agosto 1996 in una cerimonia all’Exhibition Buliding e ha ricevuto il pallio dal Papa a San Pietro il 29 giugno 1997, in occasione della solennità di San Pietro e Paolo.

Il 26 marzo 2001, il Santo Padre ha nominato il cardinale Pell, ottavo arcivescovo metropolita di Sydney. Il porporato si è insediato presso la cattedrale di Santa Maria, il 10 maggio dello stesso anno, ricevendo per la seconda volta il pallio dal Papa nella basilica di San Pietro, ancora una volta durante la solennità di San Pietro e Paolo. La sua elevazione al Collegio Cardinalizio è stata annunciata da Giovanni Paolo II il 28 settembre 2003: in questa occasione Pell è stato proclamato Cardinale Presbitero della Chiesa di Santa Maria Mazzarello a Roma.

Pell ha conseguito la Licenza in Teologia alla Pontificia Università Urbaniana in Roma (1967), un Master in Pedagogia alla Monash University di Melbourne (1982) e un Dottorato in Filosofia nella Storia della Chiesa all’Università di Oxford (1971).

Nel febbraio 2007 il cardinale Pell è stato nominato dal Collegio Cardinalizio come membro Consiglio di Cardinali per lo studio dei problemi organizzativi ed economici della Santa Sede. Nel 2008 è stato nominato membro del Comitato Governativo della Commissione Cattolica Internazionale per le Migrazioni, che sovrintende i soccorsi e l’assistenza ai migranti, ai rifugiati e ai dispersi per conto della Santa Sede.

Nel dicembre 2010 papa Benedetto XVI ha nominato il cardinale Pell membro del neo-istituito Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione e del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari. Nel settembre 2012 è stato nominato membro della Congregazione dei Vescovi.

Il cardinale George Pell è autore di numerosi libri. Nel settembre 1996 ha pubblicato Issues of Faith and Morals (Oxford University Press), saggio indirizzato soprattutto ai gruppi parrocchiali. Tra le altre pubblicazioni: The Sisters of St Joseph in Swan Hill 1922-72 (1972), Catholicism in Australia (1988), Rerum Novarum: One Hundred Years Later (1992), Catholicism and the Architecture of Freedom (1999), Be Not Afraid (2004), God and Caesar: Selected Essays on Religion, Politics and Society (2007), Free for All: Negotiating Freedom in a World of Individuals (2009), Test Everything: Hold Fast to What is Good (2010), e One Christian Perspective on Climate Change (2011).

L’ultimo libro del cardinal Pell è Contemplating Christ with Luke, un libro di omelie sul Vangelo di Luca, pubblicate nel novembre 2012 dall’editore Connor Court.