Gerusalemme, Roma, Santiago: prende il via il progetto “Città sante”

Un’intesa tra città con una storia millenaria per promuovere arte, cultura e turismo

| 964 hits

ROMA, martedì, 14 novembre 2006 (ZENIT.org).- Le tre “città sante” sono un po’ più vicine: Gerusalemme, Roma e Santiago di Compostela si alleano per promuovere lo sviluppo e valorizzare il loro ricchissimo patrimonio artistico e culturale.



“L'accordo di collaborazione tra i tre comuni, firmato lo scorso anno, comincia infatti a muovere i primi passi”, spiega un comunicato stampa emesso dai comuni delle tre città.

Sarà on-line, a partire dal 15 novembre, il nuovo portale Internet www.holycities.info, per informare sulle iniziative che le amministrazioni delle tre città sosterranno insieme.

Si tratta di un sito web plurilingue, pensato per un pubblico il più vasto possibile: dal portale in inglese, sarà possibile accedere alle pagine in spagnolo (www.ciudadessantas.com) e in italiano (www.cittasante.org). Sarà disponibile anche una versione in ebraico.

Il sito prevede una sezione notizie, in cui le tre amministrazioni locali potranno inserire le novità più interessanti, e conterrà informazioni di carattere generale sulle tre destinazioni, con link ai siti istituzionali di ciascuna città.

Oltre alla comunicazione via web, il nuovo progetto, che unisce tre delle mete turistiche e religiose più importanti al mondo, sarà divulgato in più modalità, con opuscoli e altri materiali informativi.

L’accordo “Città sante, un progetto comune per il futuro” sarà presentato mercoledì 15 novembre, alle ore 19.00, a Palazzo Ferrajoli, piazza Colonna 355, Roma.

La nuova cooperazione tra Santiago di Compostela, Roma e Gerusalemme ha avuto avvio il 13 dicembre 2005, quando i sindaci dei tre comuni firmano il documento d'intesa, punto di partenza per un progetto dalle grandi potenzialità.

L'obiettivo è ambizioso: unire le forze per promuovere il patrimonio artistico e culturale delle tre città, che vantano il titolo di Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco. L'intesa si propone anche di intensificare gli scambi e di incentivare le visite turistiche e religiose, arricchendo l'offerta culturale e i servizi per visitatori e pellegrini.

Molti i progetti in corso di elaborazione. Tra questi, un programma di valutazione delle politiche delle tre città in materia di conservazione e valorizzazione del patrimonio artistico.

La valutazione servirà a studiare un piano di sviluppo turistico e urbano con numerose finalità: proteggere i centri storici; migliorare la mobilità e la qualità della vita dei residenti; prolungare il soggiorno medio dei turisti e ridurre l'inquinamento ambientale e acustico.

E’ inoltre allo studio un nuovo circuito turistico per integrare in un solo pacchetto la visita delle tre città sante. Il nuovo tour sarà promosso non solo in mercati vicini all’Europa, ma anche in Paesi come Giappone, Stati Uniti, Brasile e Cina.