Giovedì santo a Roma a favore di Haiti

Il Papa stabilisce che le offerte siano dedicate a ricostruire il seminario

| 1555 hits

CITTA' DEL VATICANO, lunedì, 22 marzo 2010 (ZENIT.org).- Quest'anno, il giorno dell'amore, in cui la Chiesa ricorda il dono da parte di Cristo dell'Eucaristia e del sacerdozio, verrà vissuto a Roma pensando ad Haiti.

Per decisione di Benedetto XVI, durante la Messa nella Cena del Signore, che presiederà come sempre nella Cattedrale papale, la Basilica di San Giovanni in Laterano, tutti i presenti verranno invitati a offrire un gesto di carità a favore di questo Paese devastato dal terremoto.

"Durante il rito i presenti saranno invitati a compiere un atto di carità per la ricostruzione del Seminario di Port-au-Prince in Haiti. La somma raccolta sarà affidata al Santo Padre al momento della presentazione dei doni", spiega l'Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice.

Nei giorni scorsi, l'Arcivescovo Louis Kébreau di Cap Haitien, presidente della Conferenza Episcopale di Haiti, ha espresso in alcuni messaggi all'associazione caritativa internazionale Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACS) la profonda preoccupazione per la Chiesa in questo Paese, vedendo come più di 200 seminaristi sopravvissuti al terremoto siano rimasti senza niente, abbandonati alla loro sorte.

Nel sisma del 12 gennaio sono morti circa 26 seminaristi, diocesani e religiosi.