Gli auguri del Papa all'arcivescovo di Canterbury

Francesco scrive a Justin Welby in occasione della sua intronizzazione

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) | 738 hits

In occasione della solenne cerimonia di intronizzazione di Justin Welby, primate della Comunione Anglicana, papa Francesco ha inviato un messaggio di auguri al nuovo Arcivescovo di Canterbury.

“La ringrazio per le gentili parole del suo messaggio per me, in occasione della mia elezione – scrive il Papa – e in cambio le offro i miei migliori auguri in occasione della sua Intronizzazione nella cattedrale di Canterbury”.

“Il ministero pastorale – prosegue il Pontefice - è una chiamata a procedere nella fedeltà al Vangelo e al nostro Signore Gesù Cristo. Le assicuro le mie preghiere in questo momento in cui lei assume le sue nuove responsabilità e le chiedo di pregare per me ora che rispondo alla nuova chiamata che il Signore mi ha rivolto”.

Il Santo Padre ha concluso il suo messaggio, auspicando un possibile incontro con l’arcivescovo di Canterbury e il prosieguo dei “buoni rapporti fraterni dei nostri predecessori”.

Già lo scorso 4 febbraio, papa Benedetto XVI aveva indirizzato un messaggio di auguri al nuovo primate della Chiesa Anglicana.

“Lei assume il suo nuovo ufficio - scrive papa Benedetto XVI - in un momento in cui la fede cristiana è rimessa in discussione in molti paesi del mondo occidentale da coloro che sostengono che la religione sia una questione privata, senza nessun contributo da offrire al pubblico dibattito”.

I ministri del Vangelo devono rispondere oggi “ad una diffusa sordità alla musica della fede, e ad una generale stanchezza che rifiuta le esigenze del discepolato”, si legge ancora nella lettera di Ratzinger.

“Tuttavia la sete di Dio – prosegue il Pontefice emerito - anche se non riconosciuta, è più che mai presente nella nostra società, e la missione del predicatore, quale messaggero di speranza, è di dire la verità con amore, diffondendo la luce di Cristo nell’oscurità della vita delle persone. Che il suo apostolato produca molti frutti ed apra gli occhi e le orecchie di molti al messaggio vivificante del Vangelo”.

Il Papa emerito ha concluso il messaggio con l’augurio che il Signore conceda “forza e saggezza” al nuovo Arcivescovo e che lo Spirito Santo lo guidi “in tutte le iniziative che intraprenderà nel suo nome”.