Gli spettacoli del Meeting per l'Amicizia fra i popoli 2013

23 le proposte nel cartellone Spettacoli della manifestazione: dal teatro alla musica classica e quella dautore, dal folk al jazz, fino alle proiezioni cinematografiche

Rimini, (Zenit.org) | 293 hits

Lo spettacolo inaugurale della 34° edizione del Meeting, “Le Confessioni di Agostino”, porterà sul palco l’eccezionale avventura umana di Agostino d’Ippona (domenica 18 agosto, ore 21.45, Auditorium D5). Attraverso l’interpretazione di brani dalle sue “Confessioni”, scelta dei testi a cura di Costantino Esposito, adattamento di Fabrizio Sinisi, si potrà rivivere l’esperienza di sant’Agostino ed anche immedesimarsi con un percorso personale di ricerca della verità  e della bellezza che ha segnato la storia dell’Occidente. “Le Confessioni di Agostino” è un recital-evento, in prima assoluta, con un interprete eccezionale: Sandro Lombardi, uno degli attori più importanti della scena italiana contemporanea.

Sul palco, a Rimini Fiera, ci sarà anche Enzo Iacchetti col suo “Chiedo scusa al Signor Gaber” (mercoledì 21, ore 21.45, Auditorium D5). E’ un omaggio all’amico e maestro Giorgio Gaber del quale Iacchetti rivisita, con particolare ironia, il primissimo repertorio che precede la nascita del Signor G. Lo spettacolo è molto più di un “concerto”: le canzoni vengono stravolte, riscritte e “contaminate” con citazioni e riferimenti alla musica italiana contemporanea. Iacchetti sarà accompagnato dalla “Witz orchestra” e, al pianoforte, dal maestro Marcello Franzoso.

Nell’ambito degli spettacoli teatrali, segnaliamo anche due eventi che andranno in scena al Teatro Novelli di Rimini. “Manalive – Un uomo vivo”, liberamente tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore inglese G.K. Chesterton (tr. ital.: “Le avventure di un uomo vivo”), è una prima assoluta con l’interpretazione di Giampiero Pizzol e la regia di Otello Cenci (lunedì 19, ore 21.45, replica martedì 20). Un giallo senza delitto, con colpi di scena ben studiati e un vero processo che tiene viva l’attenzione del pubblico. Al centro della scena c’è Innocenzo Smith, che vuole vivere e non si accontenta di sopravvivere, l’uomo determinato a lottare contro il nichilismo, il relativismo e lo scetticismo imperanti ai suoi tempi (come ai nostri).

Sempre al Teatro Novelli, è in programma lo spettacolo “A te come te”, una “lettura scenica” di testi di Giovanni Testori (giovedì 22 agosto, ore 21.45), a vent’anni dalla morte e novanta dalla nascita del grande milanese . Ermanna Montanari, attrice di enormi doti interpretative, e il regista Marco Martinelli infrangono un tabù, portando in scena il Testori giornalista con una scelta di suoi memorabili interventi sull’attualità. Storie drammatiche, vicende spesso disperate che l’occhio pietoso e insieme lucidissimo dello scrittore illumina, cogliendo, in fondo alla tragedia, i segni di una speranza che nemmeno l’ingiustizia più atroce riesce a spegnere del tutto.

A Rimini Fiera sono cinque, compreso l’Auditorium,  le sale e gli spazi che ospiteranno le proposte del Cartellone Spettacoli 2013. Specificamente riservato agli spettacoli (con l’unica eccezione di un incontro) il Teatro D7 Frecciarossa, dove è previsto anche il Concerto di Lukáš Vondráček, virtuoso pianista di origine ceca (lunedì 19, ore 19.45). Si svolgeranno nella Sala Neri gli appuntamenti del ciclo “Spirto Gentil”, guida all’ascolto della musica classica (alle ore 19); nella Sala Cinema Edison D3 le quattro proiezioni in programma (alle ore 21.30). Sempre a Rimini Fiera, nell’Area Piscine Ovest, verranno offerti gratuitamente, in seconda serata (alle ore 22), cinque spettacoli musicali, compresa la Festa finale con la partecipazione straordinaria di Paolo Jannacci. Nella Chiesa del Suffragio, nel centro storico di Rimini, è fissato invece il concerto “Perché il mondo creda” (martedì 20, ore 21.45) frutto dell’esperienza e dell’incontro di coristi ortodossi e cattolici.