Harambee: avvio della raccolta fondi

Presentazione del Premio Internazionale e della nuova Campagna per far conoscere e aiutare lAfrica che cambia

Roma, (Zenit.org) | 723 hits

Il 25 gennaio  2013, alle ore 10, presso la Pontificia Università della Santa Croce, Piazza Sant’Apollinare 49, Roma, Harambee Africa International Onlus (il progetto legato agli insegnamenti di San Josemaría, fondatore dell’Opus Dei) annuncerà l’avvio della raccolta fondi internazionale per sei nuovi progetti di sviluppo in Africa: in Benin, Camerun, Kenya (Kilifi e Nairobi), Mozambico e Togo.

Oltre a questi progetti, nel 2013 Harambee promuove la V Edizione del Premio “Comunicare l’Africa” per dare un riconoscimento a reportages televisivi e videoclip di studenti di tutto il mondo che facciano emergere la dimensione positiva e costruttiva della realtà africana.

Da dieci anni Harambee accompagna migliaia di africani impegnati con spirito di servizio a costruire un futuro di sviluppo e di pace per il proprio continente, ma una informazione generalmente stereotipata non tiene conto di tale realtà. Questi africani hanno bisogno anche di un genere particolare di solidarietà: sapere che c’è qualcuno che crede in loro ed è pronto ad incoraggiarli.

I nuovi progetti promossi da Harambee sono:

1) Benin: Rafforzare l’istruzione dei bambini di Nima, Parakou: 100 bambini di 8-15 anni

2) Camerun: Fornire materiale didattico per le scuole della regione di Hauts Plateaux: 2000 libri per 5 scuole

3) Kenya: Kibondeni College, formazione alberghiera a Kuruwitu: 90 ragazze e 200 donne

4) Kenya: Miglioramento della formazione professionale di giovani svantaggiati: 80 giovani di 18-25 anni

5) Mozambico: Sostegno all’apprendistato e alla creazione di micro-impresa a Chitima, nella provincia di Tete: 70 famiglie

6) Togo: Realizzazione e avvio del nuovo Centre Catholique de Formation Professionnelle Madre Agata Carelli”: 70 alunni di 13 -19 anni e 7 maestri togolesi; studenti e insegnanti europei.

“La soluzione dei problemi dell’Africa è nelle mani degli africani: essi sono la vera ricchezza; sono gli unici in grado di farsi carico dell’educazione della loro gente”, afferma Linda Corbi, coordinatrice internazionale di Harambee Africa International.

Il progetto Harambee ha già dato avvio a 45 progetti di educazione, promossi da enti africani (associazioni, cooperative, scuole, ospedali, diocesi, parrocchie, ecc. ) in 17 Paesi dell’Africa sub-sahariana (per informazioni: www.harambee-africa.org).

La Campagna lanciata da Harambee per l’anno 2013 vuole mettere in pratica un desiderio manifestato dal Santo Padre Benedetto XVI in occasione del recente documento: Chiesa in Africa: “[È necessaria] una revisione profonda e lungimirante del modello di sviluppo, per correggerne le disfunzioni e le distorsioni. Lo esigono, in realtà, lo stato di salute ecologica del pianeta; soprattutto lo richiede la crisi culturale e morale dell’uomo, i cui sintomi da tempo sono evidenti in ogni parte del mondo” (n° 32).

Per informazioni: Tel. +39.0645423039; +39.3383064997