"I chiostri e le strade di Dusmet"

La presentazione del volume avverrà venerdì 22 febbraio a Roma presso la Libreria Internazionale Paolo VI

Roma, (Zenit.org) | 654 hits

Verrà presentato venerdì 22 febbraio alle ore 17.30, presso la Libreria Internazionale Paolo VI di via di Propaganda a Roma, il volume “I chiostri e le strade di Dusmet” (Lev 2012), firmato dall’architetto catanese Salvatore Di Mauro. L’incontro, che sarà coordinato da Neria De Giovanni, concluderà il ciclo di appuntamenti de “I Venerdì di Propaganda”.

L’opera narra con estrema cura di dettaglio la vita, la vocazione e la missione pastorale del Beato Giuseppe Benedetto Dusmet (1818-1894), abate benedettino dal 1858, arcivescovo di Catania dal 1867 alla morte, cardinale dal 1889, ricostruendo le tracce della sua presenza nella città etnea. Il libro, ricco di aneddoti e di particolari poco conosciuti, restituisce un affresco storico della Catania di fine Ottocento, e illustra ove affondano la loro origine tanti monumenti e opere di assistenza visibili e attive ancora oggi. A partire da questa indagine architettonica, sono così svelate l’infaticabile attività del cardinale per la conservazione dei luoghi di culto, non solo nell’ambito urbano, e il suo prodigarsi per alleviare la povertà di numerosi cittadini catanesi, con opere di accoglienza e di carità disseminate nei vari quartieri.

Dusmet, scrive l’autore in un passaggio del libro, “ha concepito la città e la diocesi come un grande chiostro, non più collegato dalla rete di itinerari del porticato o dei grandi corridoi, ma intessuto dai percorsi delle strade degli uomini”. Il Pastore volse lo sguardo alle strade della città di Catania, vide la povertà e si fece prossimo ad ogni uomo: si accostò agli analfabeti con il catechismo in dialetto siciliano, ai poveri infermi, ai senzatetto, agli anziani, ai giovani privi di educazione e alle famiglie in difficoltà economica, sostenendole con opere di soccorso e di assistenza.

“Si può agevolmente affermare – osserva Di Mauro – che il Cardinale nella sua azione pastorale è ‘uscito’ dalla Chiesa-Tempio per costruire la Chiesa-Comunione dentro le tragedie della povertà dell’800, penetrando oltre che per le strade cittadine anche nelle case dei catanesi e nei loro cuori”.

Salvatore Di Mauro, architetto, è nato e vive a Catania. È progettista di programmi di recupero nel centro storico monumentale e degli studi preliminari per i restauri nella Cattedrale di Catania. Autore di studi e ricerche in ambito urbano, ha curato mostre divulgative, ha organizzato convegni, è stato componente del Consiglio regionale dell’urbanistica, e incaricato di relazioni internazionali in diversi programmi dell’Unione Europea. Ha fatto parte del Comitato diocesano per le celebrazioni della beatificazione del cardinale Dusmet, avvenuta nel 1988. In quella circostanza ha ideato il reliquiario da donare a Papa Giovanni Paolo II. Esso è costituito da una base in argento sagomata a forma di Sicilia, sulla quale è stata poggiata una piccola lastra di pietra lavica. In cima a quest’ultima è posta una teca a vetri che custodisce una reliquia del Beato.

Muovendo dalle esperienze nell’associazionismo cattolico, ha intrapreso iniziative di aggregazione e partecipazione alla vita della città.

Libreria Internazionale Paolo VI
Via di Propaganda, 4
00187  Roma
Info: ufficiostampa@lev.va