I Focolari chiedono l'apertura della causa di canonizzazione di Chiara Lubich

La richiesta è stata presentata dalla presidente Maria Voce al vescovo di Frascati oggi, in occasione del 70° della fondazione del Movimento

Roma, (Zenit.org) | 419 hits

Nella data in cui ricorre il 70° anniversario della nascita del Movimento dei Focolari, la presidente Maria Voce ha annunciato l’imminente presentazione al vescovo di Frascati, mons. Raffaello Martinelli, della richiesta formale di avvio della causa di canonizzazione di Chiara Lubich, la fondatrice scomparsa il 14 marzo 2008 a Rocca di Papa. 

“Questo atto – ha detto Maria Voce – invita tutti noi a una santità ancora più  grande, a costruire questa santità giorno per giorno nella nostra vita per  contribuire a far emergere quella santità collettiva, santità di popolo, a cui Chiara tendeva”. 

Da più parti persone comuni e autorevoli, cattolici e appartenenti ad altre chiese, religioni e culture, avevano espresso l’augurio che tale domanda nei confronti di Chiara Lubich fosse inoltrata. Un riconoscimento – si precisava – che potrà incoraggiare in molti un ulteriore e personale impegno spirituale e morale per il bene dell’umanità.

E’ consuetudine nella Chiesa cattolica presentare ai propri fedeli, come  stimolo di vita cristiana, figure di persone che si sono distinte per una particolaretestimonianza di fede e di amore verso Dio. Ciò avviene dopo un processo canonicodi verifica sulla vita, sulle virtù eroiche e sulla fama di santità e di segni, dainiziarsi trascorsi almeno cinque anni dalla loro morte.  

La richiesta è stata firmata questa mattina, alla presenza di numerosi focolarini e focolarine riuniti a Castel Gandolfo per il loro incontro annuale. Ora verrà presentata e poi vagliata dalla competente autorità ecclesiastica.