I giocatori del Barcellona in Terra Santa per un "Tour della Pace"

Dopo una partita con i bambini malati di cancro e la visita alla Città Vecchia di Gerusalemme, i calciatori si sono "esibiti" in un allenamento pubblico alla presenza di 12.000 bambini ebrei e arabi

Roma, (Zenit.org) Redazione | 279 hits

Per 12.000 bambini Ebrei e Arabi le date del 3 e del 4 agosto 2013 saranno per sempre un ricordo indimenticabile. In quei giorni, infatti, uno dei giocatori di calcio più amati al mondo, Lionel Messi, ha visitato la Terra Santa per un "Tour della Pace", insieme agli altri colleghi più famosi: Dani Alves, Gerard Pique, Andres Iniesta e il nuovo acquisto Neymar dal Brasile.

La speranza era di riuscire ad organizzare una grande partita tra una squadra Israelo-Palestinese e il Barcellona, ma i giocatori hanno preferito impegnarsi in una breve partita con i bambini malati di cancro, guidati dal Primo Ministro Israeliano Benjamin Netanyahu. Nella Città Vecchia di Gerusalemme, hanno poi visitato il Muro Occidentale, inserendo biglietti con le loro preghiere tra le antiche pietre, secondo la tradizione Ebraica. 

Uno dei momenti più intensi è stato l'allenamento aperto al pubblico davanti a 12.000 eccitatissimi bambini che hanno potuto ammirare le abilità calcistiche e le tecniche dei giocatori. La presenza dei calciatori in Terra Santa è stata quindi un'occasione di svago e di serenità per una terra troppo spesso segnata da paure e violenze.Il Presidente Israeliano Shimon Peres ha infatti definito i giocatori “ambasciatori di pace” e li ha ringraziati per la loro visita. Ha poi dato, letteralmente, il calcio di inizio che ha avviato l'allenamento.