I giovani del RnS in partenza per il Brasile

Oltre 100 ragazzi e ragazze del movimento parteciperanno ai due importanti eventi internazionali: il Go Fest International di Lorena e la GMG di Rio de Janeiro

Roma, (Zenit.org) | 421 hits

Due importanti eventi internazionali vedranno protagonisti questa estate i giovani del Rinnovamento nello Spirito Santo (RnS): il Go Fest International e la XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù. “Andate e fate discepoli tutti i popoli” (Mt 28,19) sarà il tema di entrambi gli appuntamenti. Per l’occasione, il Movimento ha organizzato quattro differenti proposte di viaggio dall’Italia che vedranno la partecipazione di oltre 100 giovani.

Il Go Fest International si terrà dal 20 al 22 luglio, presso il Commercial Club di Lorena, a brevissima distanza dal celebre santuario di Aparecida. Sarà caratterizzato da un’inedita sinergia tra RCC (Rinnovamento Carismatico Cattolico) Brasil, Conclat (Renovación Carismática Católica Latinoamérica), ICCRS (International Catholic Charismatic Renewal Services), CIVI (Caritas in Veritate International) e YAI (Youth Arise International). Momenti di fraternità, profonde esperienze spirituali e di amicizia, workshop, concerti di musica cristiana, relazioni e testimonianze scandiranno le giornate in preparazione alla GMG di Rio de Janeiro. Il presidente nazionale RnS, Salvatore Martinez, è il vicepresidente internazionale del network per giovani YAI che, dal 1995, anticipa e prepara spiritualmente i giovani partecipanti alle GMG. Detterà la relazione di apertura del Festival sul tema della "Signoria di Gesù", rispondendo al bisogno dei giovani di approfondire l'esperienza e la conoscenza della fede.

Dal 23 luglio i ragazzi si trasferiranno a Rio de Janeiro per la XXVIII GMG, nella quale i giovani di tutto il mondo saranno invitati ad accettare la chiamata alla missione, vivendo come testimoni del Cristo risorto. Il vasto programma ufficiale prevede: la messa di apertura della GMG a Copacabana, momenti di catechesi in lingua italiana e la festa degli italiani al Maracanazinho, l’accoglienza di Papa Francesco e la via Crucis a Copacabana, la Veglia di preghiera e la Messa presieduta da Papa Francesco presso il Campus Fidei di Guaratiba, oltre a numerose altre esperienze spirituali e di condivisione.

Il Rinnovamento ha elaborato anche una proposta per i giovani che non potranno essere presenti fisicamente in Brasile: Italia chiama Rio: un “evento nell’evento” che si terrà a Bagno a Ripoli (FI), dal 26 al 28 luglio prossimi. In comunione di preghiera e grazie alle moderne tecnologie, per centinaia di ragazzi italiani sarà possibile vivere insieme, in diretta, i momenti salienti dell'incontro di Papa Francesco con i giovani presenti a Rio.

«Seguire il Papa in questi viaggi apostolici -  ha commentato il presidente Martinez - è sempre una grazia che trascende le speranze umane che ci muovono. Ogni GMG, infatti, è una potente effusione di Spirito Santo che si riversa nel cammino della Chiesa, nel destino di decine di migliaia di giovani, nella vita della città che la ospita. Così è stato con Giovanni Paolo II, poi con Benedetto XVI e ora con Papa Francesco. Ho avuto il privilegio di toccare con mano queste grandi benedizioni di Dio e ne sono testimone.

Grande ora è l'attesa per il "ritorno" del Papa latino americano nella propria terra. Non si dimentichi che con il documento di Aparecida, proprio in Brasile, sulla "missione continentale", l'America Latina è la porzione di Chiesa più avanti sui temi della nuova evangelizzazione. Non si poteva avere interprete migliore in Papa Francesco e tema più consono - "Andate e fate discepoli" - per questa GMG. Francesco sta esortando la Chiesa tutta ad "uscire", da se stessa, da schemi paralizzanti, da riverenze mondane, dalla paura che impigrisce sino alla defezione dal mondo. I giovani sono il volto più credibile, il racconto più efficace di questo "rinnovamento" voluto da Francesco.

Il RnS, forte della propria storia e consapevole della propria missione carismatica, sostiene questo impegno del Pontefice partecipando alla GMG con una propria delegazione e assicurando la presenza nei gruppi giovanili provenienti dalle Diocesi. Di grande significato di comunione, poi, è l'evento in contemporanea in Italia per non mortificare quanti non possono intraprendere questo santo viaggio verso il Brasile. Chi non ha amore e dedizione per i giovani, non coltiva il presente della Chiesa, perché il futuro è nel presente di Dio, nell'incontro con Lui vivo e operante ».