I nonni: la saggezza di Dio che lega le generazioni

Testimoni di fede e sostegno pratico per le giovani famiglie

| 1455 hits

ROMA, venerdì, 1 giugno 2012 (ZENIT.org).- Testimoni di fede e portatori di valori fondamentali nell’educazione di un bambino. Sono i nonni, ai quali mercoledì pomeriggio è stata dedicata la sessione del Congresso Internazionale Teologico pastorale dal titolo “I nonni e gli anziani: testimoni di fede e sostegno pratico per le giovani famiglie”.

Alla tavola rotonda, moderata dalla giornalista di Famiglia Cristiana Renata Maderna, sono intervenuti Catherine Wiley, che ha fondato in Irlanda l’Associazione nonni cattolici, Maria Teresa e Gilberto Gillini, consulenti e docenti presso il Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per Studi su Matrimonio e Famiglia, Gabriella Biader, consulente per l’iniziazione cristiana della Diocesi di Milano e Hélène Durand Ballivet, presidente dell’Associazione Network mondiale Crescendo.

“Dio chiama tutti i nonni cristiani a trasmettere la propria fede ai loro nipoti e a essere dei modelli per le famiglie – spiega la Catherine Wiley -. Nel 2006 Benedetto XVI ha scritto la preghiera dei nonni e auspichiamo voglia guidare nel 2013 il pellegrinaggio dei nonni a Roma”.

I coniugi Gillini hanno invitato ad andare oltre al ruolo di supplenti spesso attribuito ai nonni che sono invece “portieri della casa familiare lungo le generazioni, coloro che sorvegliano la porta che apre la casa sul mondo”. Secondo i Gillini, inoltre “la fede si trasmette principalmente per contagio e la crescita della propria fede è condizione indispensabile per trasmetterla ai nipoti”.

Gabriella Biader sottolinea come “la tenerezza dei nonni, anche verso un neonato, parla di Dio”. “La ricchezza di vita dei nonni, le loro abitudini e le tradizioni – continua - sono un filo che lega le generazioni”.

Infine Helene Durand Ballivet ha posto l’accento su tutti gli anziani della famiglia pensando a zii e zie non sposati che stanno accanto ai genitori. “I nonni e gli anziani sono un sostegno insostituibile delle generazioni, testimoni del passato e trasmettitori di fede, pilastri per bambini e per le famiglie”.