I numeri del Meeting 2012

Alcune cifre sulla grande manifestazione che prenderà il via questa domenica, 19 agosto 2012, a Rimini

| 822 hits

RIMINI, venerdì, 17 agosto 2012 (ZENIT.org) –  Programma: Sono oltre 100 gli incontri proposti dalla XXXIII edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli (“La natura dell’uomo è rapporto con l’infinitouell natura che ci spinge a desiderare”, Rimini Fiera 19-25 agosto), 21 gli spettacoli, 9 le mostre, 10 le proiezioni cinematografiche, 23 le manifestazioni sportive; 281 i relatori che interverranno alla manifestazione.

Luoghi e spazi occupati: Gli ampi spazi di Rimini Fiera, ridisegnati dalla creatività e dal lavoro di migliaia di volontari, ospiteranno le molteplici proposte della manifestazione: sono 170.000 i metri quadrati degli spazi coperti occupati dal Meeting 2012.

Fuori dal grande contenitore fieristico verranno proposti la mostra “Gli angeli della Pietà. Intorno a Giovanni Bellini” (fino al 4 novembre, al Museo della città, nel centro di Rimini), lo spettacolo “Delitto e castigo” (in scena al Teatro Novelli) e sei appuntamenti che rientrano nel cartellone delle manifestazioni sportive: nella Repubblica di San Marino, ad esempio, si svolgerà il 3° Triatlhon Sprint del Titano (al Multieventi Sport Domus di Serravalle).

Sale incontri e spettacoli: A Rimini Fierasono 9 le sale e gli spazi destinati agli incontri del Meeting 2012: l’Auditorium B7 (che può contenere 10.000 persone), la Sala A3 (5.000 persone), il Salone B7 (4.000 persone), la Sala C1 (1200 persone), la Sala Neri (800 persone), Eni Caffé letterario D5 (600 persone), lo spazio “Un caffé con…” B5 (500 persone), le sale Mimosa e Tiglio (da 200 persone ciascuna),

Agli spettacoli sono riservati  l’Arena D3 (da 3.000 posti), il Teatro Frecciarossa D2 (320 posti) e la Sala Cinema D7, una novità di quest’anno (750 posti). Spettacoli verranno offerti gratuitamente anche nell’ Area piscine Ovest Edison (in seconda serata).

Il contributo del Meeting: Per quanto riguarda i visitatori anche quest’anno, pur nella crisi generale sono attesi grandi numeri: "Innanzitutto l’estero: oltre ai 150 volontari che arriveranno da 20 paesi, – dichiara il direttore del Meeting Sandro Ricci – continuano ad arrivarci segnalazioni di gruppi organizzati che arriveranno a Rimini, come 100 persone dalla Germania per esempio oppure i gruppi che arriveranno in occasione della mostra sull’Albania, sull’America Latina, i 50 libanesi dello spettacolo inaugurale, gli spagnoli del Flamenco, dall’Egitto gli amici del Meeting Cairo. 

Siamo coscienti che soprattutto per Rimini questo è un anno zero dal punto di vista turistico, ma la nostra speranza è che il Meeting posso confermare le quasi 800 mila presenze dell’anno scorso” Il Meeting si conferma quindi l’evento più importante dell’estate dal punto di vista turistico, ma non solo: “Ci tengo a ricordare – conclude il direttore del Meeting Ricci – che in questo periodo di crisi la nostra manifestazione è un’occasione di lavoro per tante persone: 8.400.000 euro di budget per 580 aziende fornitrici, il 90 per cento di queste sono del nostro territorio. Senza contare poi l’indotto sul territorio delle migliaia di presenze che vengono qua per il Meeting”.

“Rimini”, prosegue Ricci, “è un ‘contenitore’ ideale per eventi di tutti i tipi: culturali, congressuali, turistici, religiosi, tradizionali, di divertimento… Il Meeting si configura come uno dei più grandi tra questi eventi e come un contributo importante in un tempo di crisi: un grande luogo di incontro con uomini in cammino”.

Volontari: Sono 3.300 le persone che, durante la settimana del Meeting 2012,  si metteranno in gioco gratuitamente, impegneranno energie, competenze e anche ferieper consentire lo svolgimento

della manifestazione e garantirle quel particolare clima che la caratterizza. Provengono da ogni parte d’Italia e anche dall’estero (oltre 150): Russia, Argentina, Canada, Colombia, Camerun, Francia, Lituania, Messico, Portogallo, Spagna, Stati Uniti e da diversi altri paesi.

Il lavoro dei volontari è articolato in 15 Dipartimenti; quelli numericamente più consistenti sono il dipartimento Ristorazione (802 volontari) e il dipartimento Servizi generali (756 volontari).

Per completare il quadro dei volontari, bisogna ricordare e aggiungere le altre 750 persone (in maggioranza universitari) che, durante il “pre-Meeting” (dall’8 al 18 agosto), hanno lavorato gratuitamente per l’allestimento della Fiera.

Bilancio e sponsor: Il bilancio preventivo del Meeting 2012 è di 8 milioni 400mila euro. Le voci del bilancio di previsione relative alle entrate indicano, in ordine decrescente: sponsorizzazioni da parte di aziende (6 milioni), introiti dalla ristorazione, attività commerciali e biglietti delle manifestazioni a pagamento.

Sono quattro i Main Partners del Meeting 2012 (Enel, Finmeccanica, Intesa San Paolo, Wind), tre gli Institutional Partners, dodici gli Official Partners. Nel complesso, sono 170 le Aziende e gli Enti che, a vario titolo, partecipano alla manifestazione e utilizzano il Meeting per la loro comunicazione al grande pubblico del Meeting.

Meeting on–line: Quest’anno si possono seguire gli eventi del Meeting non solo sul sito www.meetingrimini.org: attraverso il lavoro di un social media team di volontari sarà possibile seguire in diretta tutto quello che succede in fiera durante la manifestazione. #meeting sarà l’hashtag ufficiale attraverso il quale condividere una foto, un video o un messaggio. ilsussidiario.net-tgmeeting è il telegiornale ufficiale della manifestazione con un appuntamento giornaliero della durata di 20 minuti in onda alle 19.30 e tre approfondimenti tematici dedicati all'economia, ai protagonisti e alle mostre pubblicati durante la giornata

Ristorazione: Sono 21.000 i metri quadrati occupati dalle varie proposte di ristorazione del Meeting (spazio cucine compreso).Valorizzano le tradizioni gastronomiche di qualità delle varie regioni italiane e insieme tengono conto delle esigenze economiche delle famiglie. A un’articolata linea “Fast food” si aggiungono, quindi, le diverse proposte dei ristoranti tipici:  romagnolo, veneto, pugliese, mediterraneo, senza dimenticare la “Graticula” che ha come protagonista la carne italiana (in particolare tosco-romagnola).

Particolarmente dedicato alla famiglia e ai bambini è il ristorante “Il chicco e il grano”. Agli spazi della Ristorazione Meeting vanno aggiunti quelli dei due Self-service operanti in Fiera:  i 700 mq. di “Le Palme” e gli 800 mq. del Self-service collocato nel padiglione C6.

Nel complesso, è assicurato un potenziale di 25.000 pasti al giorno, durante la settimana della manifestazione. Un’offerta per tutti i gusti, suddivisa in: Bambini, Famiglie e Gruppi, Celiaci e per le fasce di prezzo 2€ - 10€; 10€ - 20€; 20€ - 30€.

Parcheggi e navette: Negli spazi esterni di Rimini Fiera, parcheggio gratuito per i visitatori del Meeting: oltre 9.000 posti auto disponibili.

Tre linee della Tram Servizi, collegheranno il Meeting con Piazza Marvelli (ex piazza Tripoli), con Viserba (Stazione FS) e con l’Aeroporto Fellini. I biglietti si possono acquistare nei normali punti di vendita ed anche presso la Biglietteria del Meeting.

Treni al Meeting: Quindici treni al giorno, per tutta la settimana della manifestazione, si fermeranno alla stazione di Rimini Fiera, all’interno del quartiere fieristico. Gli orari sul sito di Trenitalia e su www.meetingrimini.org. Anche quest’anno un treno speciale, organizzato dalla Ferrovia Adriatico Sangritana, arriverà ogni giorno dall’Abruzzo, da Vasto, dove farà ritorno ogni sera.