I numeri di "Uno di Noi"

661.992 firme sono state raccolte al 28 giugno

Roma, (Zenit.org) Elisabetta Pittino | 366 hits

661.992 firme totali raccolte al 28 giugno. Mancano 338.008 per raggiungere il milione richiesto entro il 1 novembre prossimo.

La classifica:

1 Italia 233.904 firme, 2 Polonia 126.042 firme, 3 Francia 51.324 firme, 4 Ungheria 48.985 firme, 5 Spagna 44.226 firme, 6 Austria 28.945 firme, 7 Germania 23.644 firme, 8 Olanda 20.583 firme, 9 Slovacchia 20.230 firme, 10 Romania 11.433 firme, 11 Portogallo 10.642 firme, 12 Lituania 8.958 firme, 13 Regno Unito 6.882 firme, 14 Danimarca 3.832 firme, 15 Estonia 3.459 firme, 16 Slovenia 3.266 firme, 18 Repubblica Ceca 3.188 firme, 19 Lettonia 2.527 firme, 20 Belgio 2.399 firme, 21 Irlanda 2.332 firme, 22 Lussemburgo 1.702 firme, 23 Malta 1.315 firme, 24 Svezia 1.287 firme, 25 Finlandia 400 firme, 26 Bulgaria 365 firme, 27 Grecia 72 firme, 28 Cipro 50 firme.

Ma i numeri non bastano. Per capire com’è la situazione bisogna guardare anche alle percentuali raggiunte e qui le cose cambiano. L’Ufficio di Coordinamento europeo di Bruxelles ha preparato le percentuali raggiunte da ogni paese calcolandole su 1.200.000 firme anziché sul milione, tenendo in considerazione i possibili errori.

Austria 95,72%, Belgio 6,85%, Bulgaria 1,27%, Cipro 0,52%, Germania 15,01%, Danimarca 18,52%,Estonia 36,22%, Grecia 0,21%, Finlandia 1,93%, Francia 43,58%, Irlanda 12,21%, Italia 201,33%, Lettonia 17,64%, Lituania 46,91%, Lussemburgo 17,82%, Malta 13,77%, Olanda 49,74%, Polonia 155,29%, Portogallo 30,39%, Regno Unito 5,92%, Repubblica Ceca 9,11%, Romania 21,77%, Slovenia 25,65%, Slovacchia 97,78%, Spagna 51,46%, Svezia 4,04%, Ungheria 139,90%.

In tutti i 27 paesi c’è una crescita continua, in alcuni più spiccata, come nel caso della Romania e della Francia che in un solo giorno hanno raccolto rispettivamente 1303 e 1550 firme, in altri più pacata come Grecia e Cipro, dove la Campagna è iniziata da poco.

Di fatto la General Assembly conclusasi a Roma il 15 giugno scorso ha dato nuovi impulsi all’Iniziativa.

Il 25 giugno c’è stato il lancio di Uno di Noi nell’Irlanda del Nord, nello stesso periodo il coordinatore del Lussemburgo ha annunciato la nascita della pagina di Facebook http://www.facebook.com/pages/One-Of-Us-Luxembourg/595303827168450

Uno spot per Uno di Noi, fatto gratuitamente dagli studenti di Marketing e Pubblicità della Universidad Francisco de Vitoria, è disponibile su youtube: https://www.youtube.com/channel/UCdlYchLGCsKTUwp80rWZc5Q

L’On. Carlo Casini ha viaggiato in Gran Bretagna, Irlanda e Portogallo, dove Uno di Noi stenta a partire, per incontrare gli esponenti dei vari Comitati Nazionali.

La Conferenza Episcopale greca, presieduta dalVescovo Foscolos di Atene,riunitasi a Syros dal 21 al 24 maggio ha parlato di Uno di Noi.

In Portogallo il 5 ottobre ci sarà una marcia per la vita e 6 ottobre sarà la Giornata Nazionale della raccolta delle firme.

Il 17 settembre prossimo ci sarà a Bruxelles l’ultima General Assembly.Mentre a novembre, dopo la conclusione della Raccolta, l’Assemblea di Uno di Noi si troverà a Cracovia per pensare al futuro.

La sfida estiva? Arrivare al milione di firme entro fine agosto.

Yes , we can…

Per firmare Uno di Noi on line vai sul sito www.oneofus.eu, per l’Italia anche sul sito www.unodinoi.mpv.org, sul modulo cartaceo, vai sempre suii siti indicati.

I moduli cartacei compilati vanno inviati (meglio se con raccomandata con ricevuta di ritorno) per posta al coordinatore Nazionale che per l’Italia è Michele Trotta, presso la Segreteria Nazionale del MPV italiano in Lungotevere dei Vallati n. 2, 00186- Roma, tel. 0668301121.