I valori della famiglia a Ginevra

Una conferenza presso il Palazzo delle Nazioni Unite si occuperà del tema dal 30 giugno al 1 luglio

Roma, (Zenit.org) Elisabetta Pittino | 347 hits

In occasione del 20° anniversario dell’Anno della Famiglia, la Federazione Universale per la Pace (UniversalPeace Federation - UPF) organizza la settimana prossima in collaborazione con la Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo (Women’s Federation forWorldPeace- WFWP) il congresso “I Valori della famiglia in collegamento con il benessere economico e i risultati sociali” (Family Valuesand their link to Economic Well-Being and Social Outcomes).

L’evento si terrà a Ginevra, in Svizzera, da lunedì 30 giugno a martedì 1 luglio, presso il Palazzo delle Nazioni Unite.

Il primo giorno interverranno relatori provenienti da tutta Europa, sulle questioni relative ala famiglia e alle politiche famigliari. Quattro relatori per ogni sessione che si chiuderà con un question time con i partecipanti. La prima sessione si occuperà di “I valori della famiglia sostenibile come mezzi per creare una società stabile e prospera”; la seconda tratterà il tema “Fallimento della famiglia e indebolimento del matrimonio attraverso le vigenti politiche familiari”; la terza si occuperà di “Matrimonio e Politiche familiari occidentali-dove andare?”; la quarta sessione terminerà la giornata con “Il contributo unico della società civile, delle ONG, delle associazioni e realtà di fedeli nel rafforzare matrimonio e famiglia nel 21° secolo”.

Il secondo giorno sarà dedicato a delle sessioni interattive focalizzate su discussione e strategia. La finalità della seconda giornata, pensata per persone che abbiano una stessa visione sulla famiglia, sarà quella di trovare e proporre idee per cambiare il trend negativo e preoccupante nei confronti di matrimonio e famiglia.

“Vi è una confusione incontrollata in queste aree dovuta contemporaneamente al collasso dei valori sociali e morali, all’intrusione politica e all’adozione di politiche che potrebbero essere descritte come spericolate e che minacciano un acceleramento del caos sociale” affermano gli organizzatori, secondo i quali “i genitori si sentono spesso impotenti nel proteggere i propri figli da influenze controverse in un periodo di sperimentazioni sociali”.

Quali sono le conseguenze di questi sviluppi? Cosa è stato fatto per correggere questo andamento e cosa è necessario fare da oggi in poi? Queste le domande che il congresso si pone e a cui tenterà di dare delle risposte con esperti di vari settori e leaders di varie associazioni familiari.

“Confidiamo che la presenza di varie persone insieme rinnoverà la speranza e l’ottimismo oltre alla possibilità di creare nuove reti”, così hanno concluso Carolyn Handschin, presidente di WFWP Europe, Heiner Handschin, direttore UPF Office per le Relazioni con le Nazioni Unite a Ginevra, e Mark Brann, segretario generale di UFP Europa.