I vescovi filippini suggeriscono come prepararsi al prossimo viaggio del Papa

I presuli auspicano che la presenza del Papa nel Paese, il prossimo anno, conforti la popolazione colpita da calamità  naturali e invitano i fedeli ad attendere il Pontefice in un'ottica spirituale

Roma, (Zenit.org) | 407 hits

"Amore, misericordia e compassione”: sarà questo il messaggio pastorale che porterà la presenza di Papa Francesco nel suo viaggio apostolico nel Paese, in programma all’inizio del prossimo anno. Lo scrivono i vescovi di Manila, in una lettera pastorale pubblicata il 7 luglio, a conclusione della 109° Assemblea plenaria.

Ricordando che Bergoglio sarà il terzo Pontefice a recarsi nel Paese, dopo Paolo VI e Giovanni Paolo II, i presuli sottolineano che l’incontro con il Santo Padre offrirà l’occasione “per confermare la fede di ciascuno, di fronte alla sfida di testimoniare la gioia del Vangelo in mezzo alle difficoltà”.

In particolare - riferisce la Radio Vaticana -, la Conferenza Episcopale filippina (Cbcp) esprime l’auspicio che la visita del Papa possa incoraggiare e confortare la popolazione locale, devastata da un forte terremoto e dal tifone Hayan, lo scorso anno. L'invito ai fedeli è quindi a prepararsi all’incontro con il Successore di Pietro non solo dal punto di vista “logistico”, ma soprattutto in un’ottica spirituale caratterizzata da "umiltà e compassione”.

“Fate un gesto di misericordia al giorno – suggeriscono i vescovi – Ad esempio, insegnate il Vangelo ai bambini, aiutate un collega in difficoltà, fate visita ad un detenuto”. Essenziale anche accostarsi ai sacramenti della Riconciliazione e dell’Eucaristia, preparando la visita del Papa “anche con la preghiera comune in famiglia”.