I Vescovi polacchi chiedono libertà di trasmissione

Commissione governativa discrimina la TV cattolica

| 795 hits

di Antonio Gaspari

ROMA, mercoledì, 25 gennaio 2012 (ZENIT.org).- In Polonia si sta cercando di negare la libertà di trasmissione alla TV cattolica TV Trwam.

L’interro mondo cattolico è in rivolta. Interviste e dichiarazioni in difesa della libertà di trasmissione vengono pubblicate sulla stampa. Si raccolgono firme di protesta. Il Presidente della Conferenza Episcopale ed i Vescovi hanno diffuso comunicati in difesa dei diritti della TV cattolica.

La controversia è nata nel momento in cui il Consiglio Nazionale della Radio e della Televisione polacca (KRRi TV) ha negato la concessione sul multiplex digitale alla TV Trwam, l’unica emittente cattolica del Paese.

Questo significa che la TV Trwam potrà trasmettere solo sul satellite e chi vorrà seguirla dovrà pagare un abbonamento.

Di fronte a tale decisione il Consiglio Permanente della Conferenza Episcopale Polacca ha emesso un comunicato il 16 di gennaio, in cui “esorta vivamente il Consiglio Nazionale della Radio e della Televisione polacca di assegnare la concessione nel multiplex digitale alla TV Trwam”

I Vescovi polacchi spiegano che “L'esclusione di una TV cattolica viola il principio del pluralismo e di uguaglianza davanti alla legge”.

Il comunicato rileva che la grande maggioranza dei polacchi è cattolica e che ha diritto ad avere libero e gratuito accesso ai programmi televisivi di TV Trwam.

La TV Trwam trasmette da oltre otto anni, ha una solida redazione ed un pubblico diffuso, per questo i membri del Consiglio Permanente della Conferenza Episcopale Polacca chiedono di “inserirla nel sistema televisivo digitale in Polonia”.

A questo proposito l’Arcivescovo Józef Michalik presidente della Conferenza Episcopale Polacca ha rilasciato una dichiarazione al Settimanale Cattolico “Niedziela” in cui sottolinea il ruolo sociale svolto dalla TV Trwam.

L’emittente Trwam è molto attenta alle condizioni delle persone povere e di quelle che soffrono, ingiustizie e malattie.

Svolge anche un lavoro originale perchè trasmette servizi che raccontano la vita della Chiesa universale, le attività e i viaggi del Papa, le opere di carità…

Secondo il presidente della Conferenza Episcopale polacca, si tratta di eventi, ignorati dalle altre emittenti televisive e che se non ci fosse Tv Trwam, sarebbero sconosciuti.

[La traduzione dalla lingua polacca dei comunicati e delle dichiarazioni sono state realizzate da Don Mariusz Frukacz)]