Il 22 settembre un "click day" europeo per far vincere i diritti umani

Tutte le associazioni e i movimenti che hanno aderito ad "Uno di Noi" sono mobilitati per l'evento

Roma, (Zenit.org) | 287 hits

“Tutte le associazioni e i movimenti che hanno aderito alla campagna per l’Iniziativa Uno di Noi sono mobilitati per domenica 22 settembre per il primo click day internazionale. I vari siti associativi sono pronti a rilanciare aderenti e simpatizzanti al sito della Commissione europea che raccoglie le adesioni”.

Lo ha detto Maria Grazia Colombo, portavoce del Comitato italiano dell’iniziativa dei cittadini europei “Uno di Noi”, i quali chiedono il riconoscimento della persona fin dal concepimento, e il divieto di utilizzare i fondi europei per sostenere associazioni abortiste e ricerche mediche che violano la dignità dei nascituri.

Le adesioni all’iniziativa europea stanno raggiungendo il numero di un milione e centomila. “Ma questo è solo un primo obiettivo, non certo un traguardo”, ha rilevato Maria Grazia Colombo.

“Dopo mesi di impegno nelle piazze e nelle parrocchie, - ha aggiunto - ora la sfida passerà per la Rete. E per questa volta i popoli d’Europa potranno influire sulla normativa comunitaria e modificarla con un gesto semplice e veloce”.

“Abbiamo superato la soglia minima del milione di firme ma l'impegno deve proseguire perché più firme raccogliamo più forte sarà la voce del popolo della vita sul tavolo europeo” ha sottolineato la portavoce italiana.

“Per fare questo gesto semplice ma importante” ha concluso la Colombo “si può passare dagli oltre cinquanta siti associativi o dal sito del comitato italiano. L’importante è che chi non ha già firmato, domenica prossima stia davanti al computer ed in cinque minuti dia il suo contributo a questa grande battaglia di civiltà e di uguaglianza perché, per una volta, vincano veramente i diritti dell’uomo”. 

Per informazioni: www.firmaunodinoi.it