Il card. Comastri inviato speciale al Congresso Eucaristico Nazionale d'Ucraina

L'evento si svolge dal 26 maggio al 3 giugno prossimi a Lviv

| 873 hits

CITTA' DEL VATICANO, domenica, 27 maggio 2012 (ZENIT.org) - Riprendiamo nella traduzione dall’originale latino, la lettera con la quale Benedetto XVI ha nominato il cardinale Angelo Com’astri - vicario generale di Sua Santità per la Città del Vaticano - suo inviato speciale alla celebrazione di chiusura del Congresso Eucaristico Nazionale d’Ucraina, che si terrà a Lviv (o Leopoli) il 3 giugno prossimo, in occasione del VI centenario della costituzione della sede arcivescovile e metropolita di Lviv dei Latini.

***

Al Nostro Venerabile Fratello
Angelo S.R.E. Cardinale Comastri
Vicario Generale per la Città del Vaticano

“La Santissima Eucaristia è il dono che Gesù Cristo fa di se stesso, rivelandoci l’amore infinito di Dio per ogni uomo”: così a Noi sembrò giusto scrivere nella prima frase dell’Esortazione Apostolica Postsinodale Sacramentum Caritatis, esaltando l’amore di Dio verso il genere umano ed esortando tutti i fedeli ad un più ardente e completo culto eucaristico.

Quando la devozione eucaristica raggiunge una condizione privilegiata nella vita e nel percorso spirituale dei cristiani, Noi ci allietiamo interamente, mentre i sacri Pastori adempiono a varie missioni in tutto il mondo affinché questo particolare dono di Gesù Cristo sia cibo quotidiano di ciascun fedele e renda la sua vita più simile a quella dello stesso Salvatore.

Dunque, con animo grato, apprendiamo che quest’anno dal giorno 26 del mese di maggio al giorno 3 del mese di giugno, i fedeli celebreranno il Congresso Eucaristico Nazionale d’Ucraina, appunto tempo di preghiera, meditazione e rinnovamento spirituale.

Con l’opportunità data da questo Congresso il Venerabile Fratello Mieczysław Mokrzyck I, arcivescovo metropolitano di Leopoli dei Latini ci ha gentilmente chiesto di designare un eminente uomo di Chiesa che fosse in grado di presiedere in Nostro Nome a questo Congresso e di pronunciare parole di incoraggiamento spirituale a tutti i presenti.

Pertanto a te, Venerabile Nostro Fratello, che esercitando con zelo le funzioni di arciprete della Basilica Papale di San Pietro e di Nostro Vicario Generale per la Città del Vaticano, sembri senza dubbio adatto a portare adeguatamente a compimento un incarico di questo genere, rivolgiamo il nostro animo.

Quindi con questa lettera Ti designiamo Nostro Messo Straordinario, affidandoti questa mansione, affinché il giorno 3 del prossimo giugno, in cui si conclude il Congresso Eucaristico Nazionale d’Ucraina, tu presieda in Nostro Nome alle sacre celebrazioni a Leopoli e manifesti il Nostro messaggio pastorale ai fedeli lì cortesemente riuniti. Parlerai riguardo l’Eucaristia la quale è fonte di tutte le forme di santità ed esorterai tutti alla vita spirituale che si rinnova attraverso Essa.

Noi Stessi, lieti nello spirito, già ora seguiamo il Congresso e per tutti i suoi partecipanti, specialmente per i fedeli del diletto gregge degli abitanti di Leopoli, che celebrano i 600 anni della costituzione della loro sede, imploriamo la grazia divina.

Attraverso di Te, Venerabile Nostro Fratello, salutiamo l’arcivescovo metropolitano di Leopoli dei Latini e gli altri vescovi, i fedeli, pubbliche autorità che verranno a Leopoli al Congresso, e supplichiamo Dio onnipotente affinché tutti coloro che credono in Cristo, sorretti dal materno aiuto della B.V. Maria, perseguano a proteggere diligentemente il precetto della carità nella vita quotidiana.

Stimiamo che pondererai molto ragionevolmente il tuo incarico, prova della Nostra particolare benevolenza, Ti impartiamo la Benedizione Apostolica con molto affetto, trasmettendola a tutti i partecipanti al Congresso Eucaristico Nazionale d’Ucraina.

In Vaticano, giorno 17 del mese di aprile, anno 2012, il settimo del Nostro Pontificato.

Papa Benedetto XVI

[Traduzione dal latino di Maria Irene De Maeyer]