Il Cardinal George invita a pregare questa domenica per il Medio Oriente

In vista dell’incontro della prossima settimana per una soluzione al conflitto israelo-palestinese

| 1189 hits

WASHINGTON, D.C., venerdì, 23 novembre 2007 (ZENIT.org).- Il neoeletto presidente della Conferenza Episcopale Statunitense esorta i cattolici a pregare questa domenica per la pace in Terra Santa.



Il Cardinale Francis George, Arcivescovo di Chicago, lo ha chiesto in vista di una conferenza internazionale per raggiungere una pace giusta e duratura tra Israeliani e Palestinesi, che si svolgerà il 27 novembre ad Annapolis (Maryland, Stati Uniti).

L’incontro, annunciato dal Dipartimento di Stato statunitense questo martedì, riunirà rappresentanti di circa 50 Nazioni, insieme a quelli israeliani e palestinesi, per i colloqui di pace tra i due popoli.

“In base alla nostra discussione della settimana scorsa durante l’incontro dei Vescovi di Baltimora, vi esorto a incoraggiare le comunità parrocchiali locali e i singoli cattolici a pregare per la pace, soprattutto questa domenica, 25 novembre”, ha scritto il porporato settantenne ai suoi fratelli Vescovi.

“Per decenni”, ha spiegato, “la nostra Conferenza Episcopale ha lavorato e pregato per la pace in Terra Santa. Più recentemente, ci siamo uniti ai leader religiosi ebrei, cristiani e musulmani nell’Iniziativa di Leadership Nazionale Interreligiosa per la Pace in Medio Oriente per sostenere una soluzione al conflitto che preveda due Stati”.

“Questo appello alla preghiera è particolarmente opportuno questa settimana, ma la via verso una pace giusta sarà lunga e si snoderà oltre la conferenza”, ha concluso il Cardinale George. “Nelle settimane e nei mesi a venire, auspichiamo di perseverare nella preghiera per una pace giusta per gli Israeliani, i Palestinesi e tutta la regione”.