Il cardinal Herranz denuncia il “fondamentalismo laicista” che si sta imponendo in Spagna

Durante una Messa di suffragio per il cardinal Marcelo González, ex arcivescovo di Toledo

| 749 hits

ROMA, martedì, 28 settembre 2004 (ZENIT.org).- Il cardinal Julián Herranz, presidente del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi, ha denunciato il “fondamentalismo laicista” che il nuovo Governo socialista sta cercando di applicare in Spagna.



Il porporato spagnolo ha dato voce a questa riflessione durante la celebrazione, svoltasi domenica nella Basilica di Sant’Agostino a Roma, di un’Eucarestia in suffragio del cardinal Marcelo González Martín, scomparso recentemente.

Dopo aver ricordato l’esempio dell’ex arcivescovo di Toledo e primate di Spagna, il cardinale spagnolo ha affermato nell’omelia che condivide “pienamente la seria preoccupazione della Conferenza Episcopale Spagnola per quanto sta accadendo nella nostra patria a livello di politica governativa e di opinione pubblica”.

“Condividiamo la seria preoccupazione per il fatto che il concetto democratico di ‘laicità dello Stato’ – giusto in sé – si stia trasformando in Spagna in un concetto diverso: quello del ‘fondamentalismo laicista’”, ha sottolineato il porporato parlando in Castigliano.

“Condividiamo il timore che, per quanto riguarda certi progetti legislativi che sono stati avviati, questo ‘laicismo aggressivo’ arrivi ad avere ripercussioni molto negative (contrarie non solo alla morale cattolica e di altre religioni, ma anche all’etica naturale e allo stesso concetto giuridico laico di bene comune) in settori e valori fondamentali della società, come l’istituzione matrimoniale, la famiglia e l’educazione della gioventù”, ha aggiunto.

Il cardinale ha concluso chiedendo a Dio “che nessun totalitarismo o fondamentalismo laicista ed antireligioso (più concretamente anticattolico) impedisca la pacifica convivenza di tutti gli Spagnoli e la collaborazione di tutti all’impegno comune di favorire il vero progresso della libertà – inseparabile dalla verità – nella democrazia spagnola”.

Il 74 enne cardinale Herranz, è membro dell’Opus Dei ed è considerato uno dei maggiori esperti di Diritto Canonico. E’ stato creato cardinale da Giovanni Paolo II nell’ultimo concistoro, il 21 ottobre 2003.