Il Cardinale López Trujillo prepara i contenuti dell’Incontro Mondiale delle Famiglie

Si reca nell’Arcidiocesi ospite, Valencia (Spagna)

| 462 hits

VALENCIA, mercoledì, 1° marzo 2006 (ZENIT.org).- Lo studio dei contenuti del V Incontro Mondiale delle Famiglie (IMF) – che sarà presieduto da Benedetto XVI – ha nuovamente portato il Cardinale Alfonso López Trujillo a visitare l’Arcidiocesi che ospiterà l’incontro, Valencia (Spagna), per un viaggio di circa 24 ore.



Al suo arrivo, giovedì pomeriggio, il presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia si è riunito con l’Arcivescovo locale, monsignor Agustín García-Gasco, per affrontare i contenuti dell’IMF, ispirati al tema centrale dell’evento, “La trasmissione della fede in famiglia”.

Secondo l’organo informativo dell’Arcidiocesi di Valencia, “Avan”, il porporato ha incontrato anche i responsabili dell’Università Cattolica di Valencia “San Vicente Mártir” (UCV).

Quest’ultima è stata incaricata dalla fondazione organizzatrice dell’IMF di preparare il Congresso Internazionale Teologico-Pastorale – una delle attività dell’evento mondiale –, che si svolgerà dal 4 al 7 luglio nella Fiera Valencia.

Prima di tornare a Roma venerdì pomeriggio, il porporato colombiano ha analizzato con l’organizzazione dell’IMF i contenuti della veglia festiva e di testimonianza delle famiglie che si celebrerà la sera di sabato 8 luglio e sarà presieduta dal Papa, alla vigilia della Messa con cui chiuderà l’IMF.

E’ stato Giovanni Paolo II a scegliere, poco prima della sua morte, il tema dell’IMF. Benedetto XVI lo ha ratificato.

Ogni IMF, convocato dal Papa, è organizzato dal Pontificio Consiglio per la Famiglia con la collaborazione della diocesi scelta come sede.

Alla vigilia dell’arrivo del Cardinale López Trujillo a Valencia, concludevano la loro visita nella città spagnola il nunzio apostolico, monsignor Manuel Monteiro de Castro, e il coordinatore generale dei viaggi papali, Alberto Gasbarri.

Entrambi hanno manifestato il proprio “entusiasmo per la qualità e il buon andamento dei preparativi, così come per gli eccellenti mezzi tecnici” previsti per il grande appuntamento mondiale.

Nei tre giorni della loro permanenza, hanno visitato la “Città delle Arti e delle Scienze”, attorno alla quale avranno luogo gli atti dell’IMF che saranno presieduti dal Papa, e l’aeroporto di Manises, lo spazio della Fiera Valencia e le installazioni della Radiotelevisione Valenciana (RTVV) a Burjassot, per supervisionare la preparazione della trasmissione televisiva degli atti principali.

Allo stesso modo, sono stati informati delle previsioni relative all’ubicazione dei pellegrini negli atti più affollati, delle infrastrutture sanitarie, del lavoro dei volontari, dei preparativi della liturgia e delle celebrazioni presiedute dal santo Padre.

RTVV si incaricherà della copertura mondiale della visita di Benedetto XVI a Valencia, secondo quanto le è stato concesso dal patronato della fondazione organizzatrice.

In condizioni di “Host broadcaster”, provvederà alla copertura audiovisiva mondiale di tutti gli atti e di tutti gli eventi che comporterà la visita di Sua Santità Benedetto XVI alla Comunità Valenciana in occasione dell’IMF.

Si prevede che RTVV destinerà più di 500 professionisti e oltre un centinaio di telecamere allo svolgimento di quest’opera.

Il suddetto ente prevede inoltre l’installazione e l’alimentazione di tutti i maxischermi che sarà necessario collocare intorno al ponte di Monteolivete della “Città delle Arti”, dove verrà eretto lo scenario principale dal quale il Papa presiederà gli atti, affinché i pellegrini possano seguire lo sviluppo dell’IMF.

Valencia si trasformerà in “capitale mondiale della famiglia” dal 1° al 9 luglio. Gli atti più importanti dell’incontro potrebbero arrivare a riunire più di un milione e mezzo di persone.

[Web ufficiale plurilingue: www.emf2006.org]