Il cardinale O'Brien chiede perdono

L'arcivescovo emerito di Edimburgo ha dichiarato di non voler ricoprire più alcun ruolo nella Chiesa di Scozia

Roma, (Zenit.org) | 623 hits

Il cardinale Keith O’Brien, arcivescovo emerito di Saint Andrews ed Edimburgo, recentemente dimissionario, ha rilasciato una dichiarazione riguardante le accuse di scorrettezza avanzate nei suoi confronti.

In un comunicato, il cardinale O’Brien ha affermato che le accuse rese note all’inizio di febbraio, erano state “anonime e non specifiche”, pertanto il porporato le aveva rigettate.

“Voglio comunque cogliere l’occasione per ammettere che molte volte la mia condotta sessuale è caduta sotto gli standard che ci si aspetterebbe da me come sacerdote, arcivescovo e cardinale”, ha affermato O’Brien in una nota.

“A coloro che ho offeso – ha proseguito – chiedo scusa e perdono. Chiedo scusa anche alla Chiesa Cattolica e agli scozzesi”.

Nel momento in cui si era appresa la notizia che Benedetto XVI aveva accettato la rinuncia di O’Brien, il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi ha respinto le speculazioni dei media secondo le quali, il Santo Padre aveva accettato la rinuncia del cardinale O’Brien, per via delle accuse iniziali.

Padre Lombardi aveva confermato che il cardinale O’Brien aveva dichiarato la propria rinuncia lo scorso novembre, in anticipo sul compimento del 75° anno d’età.

Concludendo il proprio comunicato, il cardinale O’Brien ha dichiarato la sua intenzione di vivere il resto dei suoi giorni in ritiro e di non voler ricoprire “alcun ruolo nella vita della Chiesa Cattolica scozzese in futuro”.