Il cardinale Ravasi in Azerbaijan per organizzare una mostra di arte azera ai Musei Vaticani

Il porporato ha incontrato il presidente Aliyev e il capo Dipartimento dei musulmani del Caucaso, lo sceicco Pachazadeh, il quale ha invitato Papa Francesco a visitare il Paese

Roma, (Zenit.org) Redazione | 351 hits

L'arte dell'Asia transcaucasica arriverà nei Musei Vaticani. In questi giorni, infatti, il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura, è in visita ufficiale a Baku, la più grande città dell'Azerbaijan, per organizzare una mostra di arte azera ai Musei Vaticani.

Come riferisce l'agenzia Asia News, il porporato, accompagnato da una delegazione vaticana ha incontrato il Presidente Ilham Aliyev, il quale ha conferito a Ravasi la medaglia dell'Ordine Dostluh ("Amicizia"), una delle più importanti onorificenze del paese. In cambio, il cardinale ha donato al Presidente, da parte della Santa Sede, una medaglia della Sede Vacante e ha lodato la "first lady" Mehriban Aliyeva, capo della Fondazione "Heydar Aliyev", per il suo contributo al rafforzamento delle relazioni tra Vaticano e Azerbaigian.

Anche il capo del Dipartimento dei musulmani del Caucaso, lo sceicco Hadji Allahchukur Pachazadeh, ha incontrato ieri il presidente del Dicastero per la Cultura, e ha invitato Papa Francesco a visitare l'Azerbaigian, dicendo: "Questo è il mio primo incontro con lei, quindi mi congratulo con voi e con il Vaticano per l'elezione del Papa. Vorrei che venisse a visitare l'Azerbaigian. Il mio è un invito ufficiale, che senza dubbio sarà condiviso anche dal governo". Lo sceicco ha espresso il suo desiderio di conoscere di persona il Santo Padre e di visitare il Vaticano. Ravasi - riferisce l'agenzia - ha risposto: "Venga, sarebbe molto importante per le relazioni bilaterali tra i nostri Stati".