"Il cielo in una stanza"

Il libro, edito dalle Edizioni Lindau, vuole offrire la possibilità unica e impensabile di percorrere i corridoi della dimora di G. K. Chesterton

Roma, (Zenit.org) | 367 hits

È possibile intrufolarsi segretamente in un’abitazione, come dei ladri nel cuore della notte, e scoprire di essere i benvenuti? Sì, se la casa è quella del celebre scrittore e polemista inglese G.K. Chesterton. 

Questo libro – nato in occasione della mostra dedicatagli dal Meeting di Rimini 2013– vuole offrire la possibilità unica e impensabile di percorrere i corridoi della sua dimora; mangiare, leggere, passeggiare e perfino dormire col giallista che ha inventato Padre Brown, con l’apologeta che fu insignito del titolo di «Difensore della Fede», con il conferenziere che rimase sempre amico dei suoi avversari.

Così da scoprire, tra un boccale di birra in cucina, un sonnellino in giardino e una sbirciata alla misteriosa cantina, con documenti, testi e foto inedite, le esperienze che hanno dato vita alle indimenticabili parole con cui Chesterton ha raccontato la grande avventura di essere uomini, e di essere vivi. Così da riscoprire ciò che forse troppo spesso viene nascosto dalla nube dell’ordinarietà, ritrovando la segreta magia del nascere, guardare, incontrare, amare, perfino morire.

Chesterton ne era convinto: dipende da quale cornice abbiamo la possibilità di gustare un quadro, mettere a fuoco un interrogativo, scoprire una risposta. E forse niente più di una stanza domestica, col camino che scoppietta, può farci scoprire, alzando la testa, il cielo. 

Vogliamo entrare?

L'AUTORE

Ubaldo Casotto è laureato in filosofia a Torino, ha insegnato, ha diretto uffici stampa, ha fatto l’autore e il conduttore del programma televisivo «Il coraggio di vivere» (Rai2), ed è stato vicedirettore esecutivo del «Foglio» e del «Riformista». Su Chesterton ha scritto il saggio G.K. Chesterton. L’enigma e la chiave (Lindau, 2011).

Andrea Monda è docente di religione presso i licei di Roma (e l’Università Lateranense) e giornalista (collabora con «Avvenire», «Osservatore Romano», «Foglio», «RaiEducational»). Ha pubblicato saggi su Benedetto XVI (Benedetta umiltà, Lindau 2012), C.S. Lewis e Tolkien. È presidente dell’associazione culturale BombaCarta. È sposato e ha un figlio. Si dà molto da fare per diffondere il virus chestertoniano in Italia.

Edoardo Rialti insegna Letteratura comparata in Italia e in Canada. Collabora a «Il Foglio» ed è traduttore e curatore di Letteratura angloamericana. Per Cantagalli ha pubblicato L’uomo che ride Un’infinita sorpresa, biografie letterarie di G.K. Chesterton e C.S. Lewis. Per Lindau ha tradotto Salmi di C.S. Lewis.

Annalisa Teggi è dottore di ricerca in letteratura comparata e come saggista si occupa di studi danteschi angloamericani. È traduttrice di prosa e poesia di lingua inglese e attualmente collabora con la rivista «Tempi», curando una rubrica chestertoniana intitolata Tremende bazzecole.

DATI TECNICI

AUTORE: Casotto U. , Monda A. , Rialti E. , Teggi A. 
Il cielo in una stanza. Incursione (non autorizzata) nella casa e nel mondo di G.K.Chesterton
COLLANA: I Pellicani
PAGINE: pp. 160
ILLUSTRAZIONI: N° 240 b/n
FORMATO: cm. 15x22,2
PREZZO: euro 12,00
ISBN: 9788867082117