Il cordoglio del Papa per la morte del senatore Colombo

In un telegramma, il Pontefice ha ricordato la figura dell'ultimo "Padre costituente" della Repubblica italiana, definendolo come un "fervente cattolico" e "insigne uomo delle istituzioni"

Roma, (Zenit.org) Redazione | 302 hits

È scomparso ieri sera, a Roma, il senatore a vita Emilio Colombo, in passato presidente del Parlamento Europeo, presidente del Consiglio e più volte ministro. Aveva 93 anni ed era l'ultimo "Padre costituente" ancora in vita.  

Papa Francesco ha espresso le sue "sentite condoglianze" per il decesso del senatore inviando, tramite il cardinale Segretario di Stato, Tarcisio Bertone, un telegramma di cordoglio "alla sorella, agli altri familiari e a quanti l'hanno conosciuto e stimato". 

Il Santo Padre ha ricordato poi la figura di Emilio Colombo, descrivendolo come un "fervente cattolico, figura di primo piano della Repubblica italiana, insigne uomo delle istituzioni". Nelle pubbliche responsabilità ricoperte - si legge ancora nel telegramma - l'ex presidente del Parlamento europeo "seppe adoperarsi con generoso impegno per la promozione del bene comune".

Prima della "confortatrice" Benedizione apostolica, il Pontefice ha assicurato "fervide preghiere di suffragio per il compianto defunto", affidando la sua anima "alla materna protezione della Vergine Maria".