Il "Cortile dei Gentili" a Marsiglia con Camus e Ricoeur

Dal 6 all'8 giugno, l'iniziativa del Pontificio Consiglio per la Cultura promuoverà  numerosi eventi incentrati sul confronto tra Umanesimo e Religione

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) | 607 hits

Torna in Francia il “Cortile dei Gentili”. L’iniziativa promossa dal Pontificio Consiglio della Cultura, guidato dal cardinale Gianfranco Ravasi, approda a Marsiglia dal 6 all’8 Giugno.

Un incontro di grande rilievo, dove dialogheranno, per interposta persona, i filosofi francesi Albert Camus e Paul Ricoeur in occasione del centenario della loro nascita (1913). Si tratta di un evento ufficiale tratto dal programma “Marseille Provence 2013, Capitale Europea della Cultura”, organizzato dall’Arcidiocesi in collaborazione con il municipio di Marsiglia.

Il significato dell’iniziativa, denominata “Parvis du Coeur”, è riferito al “Voeu des Echevins” una circostanza storica che risale al 1720 quando, a causa dell’epidemia di peste che stava devastando la città, tutto il popolo decise di affidarsi alla tenerezza e alla misericordia di Dio, nella festa del Sacro Cuore.

Da quasi tre secoli, aldilà delle differenze di opinioni politiche o religiose ed accumunati da un sentimento di fraternità e amore per Dio, gli abitanti di Marsiglia partecipano, insieme ai responsabili istituzionali, alle celebrazioni religiose in ricordo dell’evento.

Per quanto concerne il programma: il Cortile inizierà con la Conferenza pubblica su Albert Camus in collaborazione con l’Accademia di Marsiglia. Vi parteciperanno il cardinale Gianfranco Ravasi, Julia Kristeva, Jean-François Mattei.

Il secondo giorno avrà luogo il Convegno accademico su “L’uomo in discussione” secondo il pensiero di Paul Ricoeur e di Albert Camus. In collaborazione con l’Accademia cattolica di Francia e l’Istituto di Studi e di Culture Ebraiche(IECJ) di Aixen-Provence. Vi parteciperanno: Philippe Capelle, Marie-Jeanne Coutagne, Jean-Robert Armogathe, Edouard Robberechts, Anne Fortin, Jean Greisch, Xavier Manzano,etc.

Nel giorno di chiusura del Cortile ci sarà un incontro “Mosaiques”. Inserzione professionale, educazione al dialogo interculturale, espressione artistica… quali risposte mediterranee? In collaborazione con la Fondazione Apprentis d’Auteuil e la partecipazione di giovani ed esperti del bacino mediterraneo per “ascoltare il battito del Cuore del Mediterraneo” su diversi temi di attualità. Con la presenza eccezionale di Robert Hossein.

A seguire il Cortile dei Bambini “Disegna il Mediterraneo” in partenariato con l’EDAAV. Un’opera realizzata dai bambini fra gli 8 ed i 12 anni, sarà esposta nel Castello d’If, diventato celebre grazie al romanzo “Il Conte di Montecristo” di Alexandre Dumas. Successivamente il Concerto “Family One”, del Coro Gospel dei Apprentis d’Auteuil. Infine, come spettacolo di chiusura, visione di “Una dona chiamata Maria” di Robert Hossein.