Il "Cortile dei Gentili" sbarca a Budapest

Tre giorni, a partire da domani, dedicati al tema "Moralità, economia, società secolare nel 21° secolo"

Roma, (Zenit.org) Redazione | 342 hits

Nuova tappa per il "Cortile dei Gentili": l'iniziativa di dialogo tra credenti e non credenti promossa Pontificio Consiglio per la Cultura, presieduto dal cardinale Gianfranco Ravasi, sbarca domani a Budapest per una tre giorni (4 - 6 febbraio) dedicata al tema “Moralità, economia, società secolare nel 21° secolo”.

L'incontro è organizzato dalla Conferenza episcopale ungherese in collaborazione con l‘Università Corvinus e l‘Università cattolica Pázmány Péter. Come riferisce un comunicato, ad inaugurare domani i lavori sarà il card. Péter Erdõ, arcivescovo di Budapest e primate d’Ungheria. Seguiranno gli interventi di Szuromi Szabolcs, rettore dell’Università Pázmány Péter, e del cardinale Ravasi.

András Zs Varga terrà poi la relazione “Verso uno Stato di diritto totalitario?”; Péter Szolgay offrirà una riflessione sulle questioni morali nell’Information technology e nella bionica; Máté Botos parlerà invece de“Il disincanto dell’economia, un sentire morale in un contesto secolarizzato”; mentre Gyula Bándi incentrerà il suo discorso su “Dignità umana, diritti e obblighi ed etica ambientale”. Altri temi saranno la responsabilità sociale d‘impresa dal punto di vista cattolico; moralità e regolazione della concorrenza; il rinnovamento dell’economia sociale di mercato dalla prospettiva della dottrina sociale cattolica; morale e stabilità finanziaria ed etica e sviluppo degli aiuti internazionali.