"Il lavoro deve essere al centro di qualunque riflessione politica"

Pieno sostegno del Movimento Cristiano Lavoratori alla prolusione di Bagnasco

Roma, (Zenit.org) | 447 hits

“Sono completamente d’accordo con quanto affermato dal Cardinale Bagnasco che, nel suo intervento alla 65°Assemblea Generale della Cei, pone fra le priorità odierne il lavoro, la famiglia, la vita umana”. Lo ha riferito in un comunicato stampa, Carlo Costalli, presidente del Movimento Cristiano Lavoratori.

“La lotta all’emergenza occupazionale è il criterio per giudicare qualunque urgenza e qualunque intervento efficace. È il lavoro che deve presiedere in qualunque riflessione politica ad ogni livello: per dare risposte al disagio sociale diffuso, alle moltitudini di giovani che non trovano lavoro, a quanti l’hanno perso. Una riflessione ed un impegno -  ha aggiunto Costalli – non solo sul piano politico, ma di cui ognuno deve assumersi le proprie responsabilità: dal mondo imprenditoriale alle banche, alle organizzazioni sociali”.

“Andando verso la Settimana Sociale dei Cattolici Italiani è altrettanto importante sottolineare il ruolo della famiglia fondata sul matrimonio fra un uomo e una donna ed aperta alla vita. È forte ed evidente l’esigenza di mettere al centro del dibattito, costantemente e in modo diretto, il tema della famiglia nel desiderio di declinare il tema del bene comune, a partire dai problemi particolarmente urgenti per il Paese, pena il suo ulteriore sfaldamento”, ha continuato Costalli.

“Siamo infine grati al Cardinale Bagnasco di aver richiamato, ancora una volta, ‘il fronte delicatissimo e fondativo della vita umana’ - ricordando gli sforzi del popolo della vita nella campagna europea Uno di Noi per garantire protezione giuridica all’embrione - e di aver richiamato l’Europa a non dimenticare le proprie radici cristiane: una battaglia, quest’ultima, che il MCL porterà avanti ancora con grande convinzione”, ha quindi concluso Costalli.