"Il Mezzogiorno e l'Italia"

Il libro, con il discorso di Luigi Sturzo del 1923 e il saggio di Antonio Gramsci del 1926, sarà presentato mercoledì 18 dicembre a Roma

Roma, (Zenit.org) | 278 hits

L’Istituto Luigi Sturzo e le Edizioni Studium, in collaborazione con la Fondazione Con il Sud e con la Fondazione Istituto Gramsci presentano mercoledì 18 dicembre 2013, alle ore 17.00, presso l’Istituto Luigi Sturzo, Via delle Coppelle, 35 - 00186 Roma, il volume Luigi Sturzo – Antonio Gramsci, Il Mezzogiorno e l’Italia, a cura di Giampaolo D’Andrea e Francesco Giasi.

- Intervengono: Carlo Borgomeo, Ciriaco De Mita, Francesco Malgeri, Giuseppe Vacca.

- Modera: Giuseppe Sangiorgi.

Il volume propone due classici del pensiero meridionalista: Il Mezzogiorno e la politica italiana, discorso pronunciato da Luigi Sturzo nella Galleria Principe di Napoli il 18 gennaio 1923, e il saggio di Antonio Gramsci del 1926, scritto alla vigilia del suo arresto e noto col titolo Alcuni temi della questione meridionale.

L’inconsueto accostamento dei due scritti nasce dalla volontà di mettere a confronto due visioni che costituiscono ancora oggi un punto di riferimento per chi voglia riflettere sulla questione meridionale. La visione geopolitica della questione meridionale e la concezione della politica come lotta per l’egemonia fanno di Sturzo e di Gramsci i due uomini politici più lungimiranti dell’Italia fra le due guerre. La comparazione tra i due scritti mostra sia le convergenze nell’analisi della società meridionale sia le divergenze nel prospettare le soluzioni politiche. Ad una lettura ravvicinata appare evidente l’attualità della loro lezione per chiunque affronti i problemi storici del meridionalismo e dell’unità d’Italia. I testi di Sturzo e Gramsci sono preceduti dai saggi di Giuseppe Vacca e Francesco Malgeri e dalle note introduttive di Giampaolo D’Andrea e Francesco Giasi.

(Fonte: www.edizionistudium.it/pubblicaz_2013/sturzo_gramsci.htm)

Per info: e-mail: infopoint@sturzo.it