Il ministro dei Frati minori in visita al Seraphicum con i Padri capitolari

L'incontro con Benedetto XVI ricorda quello di 800 anni fa tra san Francesco e papa Innocenzo III

Roma, (Zenit.org) | 893 hits

Fra Marco Tasca, ministro generale e Gran Cancelliere della Pontificia Facoltà teologica “San Bonaventura” sarà domani (mercoledì) in visita al Seraphicum assieme ai Padri capitolari riuniti, sino al prossimo 18 febbraio, ad Assisi per il 200° Capitolo generale dell'Ordine dei Frati minori conventuali.

Una breve interruzione nei lavori capitolari per partecipare all'udienza di papa Benedetto XVI, assieme ai centotre confratelli, provenienti dai cinque continenti, in rappresentanza dei 4.300 frati presenti in tutto il mondo.

Fra Marco Tasca, riconfermato nei giorni scorsi ministro generale dopo un primo sessennio di guida dell'Ordine, è il 119° successore di san Francesco.

Il ministro generale giungerà a Roma con i padri capitolari, una sorta di ritorno alle origini se pensiamo al viaggio che compì nel 1209 Francesco assieme ai dodici compagni che aveva raccolto attorno a sé e al suo progetto religioso.

In quel caso Francesco si recò da papa Innocenzo III per la presentazione e l'autorizzazione alla regola di vita, poi ufficializzata in via definitiva dal successore papa Onorio III.

Dopo oltre 800 anni l'Ordine si presenta radicato e attivo in ogni contesto geografico e sociale, attraverso una testimonianza fedele del messaggio di san Francesco coltivata, sotto il profilo della formazione accademica, nella Pontificia Facoltà teologica "San Bonaventura" dove padre Tasca e i capitolari giungeranno al termine dell'udienza papale per la celebrazione di una messa e un incontro prima del rientro ad Assisi.