Il Movimento Per la Vita aderisce a "Di mamma ce n'è una sola"

Il Comitato, aperto alle donne di ogni credo e appartenenza politica, nasce per contrastare la pratica dell'utero in affitto

Roma, (Zenit.org) | 281 hits

Il Movimento Per la Vita ha partecipato questa mattina alla conferenza stampa di presentazione del Comitato “Di mamma ce n’è una sola”, nato per contrastare l’aberrante pratica dell’utero in affitto e aperto alle donne di ogni credo e appartenenza politica. Il Movimento, rappresentato dal vicepresidente Pino Morandini - riferisce un comunicato - è convinto della sua adesione, giacché la battaglia contro la pratica della maternità surrogata riprende una frontiera che il Movimento segue già da tempo: quella del diritto, da parte del figlio, alla vita ed a crescere con padre e madre naturali.

Essa, inoltre, rappresenta un argine anche per quanto riguarda la difesa della famiglia giacché è noto come la pratica dell’utero in affitto estenderebbe, anche grazie a logiche di business, l’adozione di bambini da parte di coppie omosessuali.

"Siamo convinti - ha detto Morantini - che sia importante, anzi fondamentale, l’impegno contro l’utero in affitto  che si configura come determinante per il bene del bambino, per la salute delle donne, altrimenti ridotte a pure merci, e per la difesa della famiglia naturale, così come prevista anche dalla nostra Costituzione".