Il Papa accetta le dimissioni dell'arcivescovo di Edimburgo

Il cardinale O'Brien decide di non partecipare al Conclave

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Junno De Jesús Arocho Esteves | 1035 hits

Papa Benedetto XVI ha accettato oggi la rinuncia del cardinale Keith Michael Patrick O’Brien, arcivescovo di Saint Andrews ed Edimburgo in Scozia.

Secondo un comunicato diffuso dalla Sala Stampa della Santa Sede, il Santo Padre ha accettato le dimissioni del porporato scozzese ai sensi del codice di diritto canonico 401.1, che prescrive ai vescovi la rinuncia al raggiungimento dei 75 anni d’età.

Contro l’arcivescovo di Edinburgo, sono state recentemente sollevate accuse di scorrettezza, sebbene il cardinale O’Brien abbia sempre negato le accuse a suo carico.

Commentando le speculazioni di una certa stampa, il direttore della Sala Stampa Vaticana, padre Federico Lombardi, ha affermato che la rinuncia del cardinale O’Brien è stata accettata nunc pro tunc (ovvero effettiva in un momento successivo) lo scorso novembre, quindi in anticipo rispetto al 75° compleanno del porporato.

L’annuncio di oggi, ha proseguito Lombardi, non fa altro che confermare che la rinuncia del cardinale O’Brien diventa effettiva solo da oggi, con l’accettazione del Santo Padre.

Commentando l’annuncio, il cardinale O’Brien ha affermato che il Pontefice nominerà un amministratore apostolico per governare l’arcidiocesi, fino a quando non sarà nominato il successore.

Il cardinale ha aggiunto di aver “valutato l’opportunità di servire gli scozzesi e la gente d’oltreconfine in vari modi sin da quando sono diventato sacerdote”.

“Guardando ai miei passati anni di ministero, ringrazio Dio per ogni bene che ho potuto compiere. Per tutte le mie mancanze, chiedo perdono a chi ho offeso”, ha aggiunto. Il cardinale O’Brien ha anche ringraziato papa Benedetto XVI per la gentilezza dimostrata nei suoi confronti e verso gli scozzesi, ed ha augurato al Santo Padre “un lungo e felice ritiro”.

Riguardo all’attenzione dei media sulle asserzioni, l’ormai emerito arcivescovo di Saint Andrews ed Edinburgo ha deciso di non partecipare al conclave per non dover incidere nella scelta del successore di Benedetto XVI.

“Chiedo anche la benedizione di Dio per i miei fratelli nel cardinalato che presto si raduneranno a Roma per eleggere il successore”, ha detto il cardinale O’Brien. “Non mi unirò a loro in Conclave. Non vorrei che a Roma l’attenzione dei media si focalizzi su di me ma, piuttosto, su papa Benedetto XVI e sul suo successore. Comunque, pregherò con loro e per loro, perché, illuminati dallo Spirito Santo, possano fare la giusta scelta per il bene della Chiesa del futuro”.

Il cardinale O’Brien ha concluso esprimendo la propria gratitudine per gli anni del suo ministero e ha invocato la benedizione di Dio “su tutti gli scozzesi, in special modo coloro che ho avuto il privilegio di servire nell’Arcidiocesi di Saint Andrews ed Edimburgo”.