Il Papa auspica una collaborazione tra Chiesa e società civile nel “rispetto della sana laicità”

Ricevendo gli amministratori della Regione Lazio, del Comune e della Provincia di Roma

| 1150 hits

Di Mirko Testa

CITTA’ DEL VATICANO, giovedì, 11 gennaio 2007 (ZENIT.org).- Questo giovedì Benedetto XVI ha espresso l’auspicio che si possa instaurare una sempre più proficua collaborazione tra Chiesa e società civile nel “rispetto della sana laicità”.

Così ha detto il Papa nel ricevere in udienza, per la seconda volta dall’inizio del pontificato, gli amministratori della Regione Lazio, del Comune e della Provincia di Roma, così come i Presidenti delle rispettive Assemblee consiliari in occasione del tradizionale scambio di auguri per il nuovo anno.

In particolare erano presenti il Presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, il Sindaco del Comune di Roma, Walter Veltroni, e il Presidente della Provincia di Roma, Enrico Gasbarra, i quali hanno rivolto alcune parole di saluto al Santo Padre.

Nel suo discorso, il Papa ha richiamato da subito la “storia millenaria” e il “significato universale” della città di Roma, così come l’importanza dell’intero Lazio, “terra nella quale con speciale evidenza il cristianesimo ha messo radici e ha prodotto attraverso i secoli opere di bellezza e frutti di bene, mostrando in concreto quanto il Dio fattosi uomo sia davvero amico dell’uomo”.

“Questo patrimonio di bontà e di bellezza è ora in certo senso affidato anche a voi, come pubblici amministratori, nel pieno rispetto della sana laicità delle vostre funzioni”, ha aggiunto.

“E questo è un naturale terreno di collaborazione tra la Chiesa e la società civile che voi rappresentate”, in grado di tutelare “il bene umano integrale delle popolazioni di Roma e del Lazio”, ha proseguito il Pontefice.

Le tre principali istituzioni della Regione Lazio hanno presentato al Santo Padre le scelte e gli indirizzi adottati dalle rispettive amministrazioni.

“Si possa sviluppare nel nostro Paese – è stato l'auspicio del Presidente della Regione Lazio Marrazzo – una forte collaborazione tra Stato e Chiesa e che ciò sia realizzabile riconoscendo laicamente la dimensione sociale e pubblica della religione”.