Il Papa chiede ai media di comunicare la bellezza e la verità

Ricevendo i partecipanti all’Assemblea plenaria del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali

| 1178 hits

CITTA’ DEL VATICANO, venerdì, 9 marzo 2007 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha rivolto questo venerdì un appello ai mezzi di comunicazione sociale affinché trasmettano la bellezza e la verità.



Hanno ascoltato la richiesta del Papa i partecipanti all’Assemblea plenaria del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, che dal 5 al 9 marzo hanno analizzato le sfide più urgenti che la Chiesa, e questa istituzione in particolare, affronta nel campo dei mezzi di comunicazione.

“Le mie preoccupazioni non sono diverse da quelle di ogni padre o madre, o insegnante, o cittadino responsabile”, ha confessato il Papa.

“Riconosciamo tutti che la bellezza, quasi specchio del divino, ispira e vivifica i cuori e le menti giovanili, mentre la bruttezza e la volgarità hanno un impatto deprimente sugli atteggiamenti ed i comportamenti”, ha constatato.

Per questo motivo, ha aggiunto, “la responsabilità di introdurre ed educare i bambini e i giovani nella via della bellezza, della verità e della bontà è quindi seria”.

“Può essere sostenuta dai conglomerati di media solo nella misura in cui promuovono la dignità umana fondamentale, il vero valore del matrimonio e della vita familiare e i successi e gli obiettivi dell’umanità”, ha affermato.

Il Pontefice ha poi rivolto un appello “ai leader dell’industria dei media per consigliare ai produttori di salvaguardare il bene comune, sostenere la verità, difendere la dignità umana individuale e promuovere il rispetto dei bisogni della famiglia”.

“E incoraggiando tutti voi che siete riuniti qui oggi, confido che si farà attenzione ad assicurare che i frutti delle vostre riflessioni e del vostro studio siano condivisi efficacemente con le Chiese particolari attraverso le strutture diocesane, scolastiche e parrocchiali”, ha proseguito.

Benedetto XVI ha dedicato il suo messaggio per la Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, che si celebrerà il 20 maggio 2007, al tema: “I bambini e i mezzi di comunicazione: una sfida per l’educazione”.